Lo sfogo del’Avv. Giovanni Macrì di “Forza Tropea”, indignato per le false notizie diffuse

Via Carmine, emergenza gestita in modo approssimativo ed imbarazzante.

“Il lavoro svolto dalla Polizia Municipale guidata dal Comandante La Fortuna, è stato reso vano dall’approccio approssimativo alla vicenda”

Via Carmine, la strada interessata alla risoluzione dell’emergenza - foto Libertino
Via Carmine, la strada interessata alla risoluzione dell’emergenza – foto Libertino

Alcuni recenti accadimenti e notizie diffuse da una nota malalingua, rendono doveroso un intervento sulla vicenda che sta amareggiando oltremodo gli abitanti di località “Carmine” ed imbarazzando l’amministrazione comunale.
Effettivamente, l’encomiabile lavoro svolto dalla Polizia Municipale guidata dal Comandante Pino La Fortuna, è stato reso vano dall’approccio approssimativo alla vicenda da parte di altri soggetti che hanno gravemente compromesso il l’operato e la stessa immagine dell’amministrazione comunale.
Andiamo, dunque, al pettegolo che addebita al sottoscritto la chiusura della strada interessata dal crollo. In effetti nella giornata di ieri ho postato su facebook la notizia che circolava per Tropea del collegamento abusivo alla rete elettrica, con effrazione della proprietà privata, dei tre semafori che avrebbero dovuto regolare il traffico. Nel messaggio, esprimevo forti dubbi sulla veridicità della bizzarra notizia che se confermata avrebbe configurato una grave illegalità e un’amministrazione da “Repubblica delle Banane”.
Ebbene, a dire della malalingua, questo mio intervento sarebbe stato la causa della chiusura della strada.
Ed allora, nell’invitare pubblicamente il Sindaco ad una chiara presa di posizione sulla vicenda, con puntuale spiegazione di tutti i passaggi che l’hanno contrassegnata, rispondo al detrattore con una semplice riflessione. Se quanto da me riportato dovesse corrispondere al vero, l’amministrazione comunale si sarebbe macchiata del reato di furto aggravato e una simile condotta – da perseguire
d’ufficio – non potrebbe essere certamente tollerata da nessuno, Sindaco in testa, costi quel che costi; qualora, invece, la notizia fosse destituita da ogni fondamento, non si comprende il collegamento della chiusura della strada con la stessa, di talchè le ragioni vanno ricercate altrove.
In ogni caso, a prescindere dalla veridicità della voce, ritengo che ci siano tutte le condizioni per una rapida risoluzione dell’emergenza; basterebbe solo un pizzico di buon senso, di educazione e di competenza.

Gruppo Consiliare Forza Tropea
Il Capogruppo
Avv. Giovanni Macrì

Condividi l'articolo