Lo stato di salute dell’informazione

Sabato Vibo Valentia premia l’informazione e la speranza.

Forum su “Lo stato di salute dell’informazione in Calabria” e i premi “Seminatore della speranza” e “Calabrese dell’anno”.

Giuseppe Soluri

Una giornata densa di eventi, riflessioni e presenze quella in programma sabato prossimo, 10 novembre, a Vibo Valentia, all’’Hotel 501 che si appresta ad ospitare il Forum, promosso dal Rotary Club-Distretto 2100, dal titolo “Lo stato di salute dell’Informazione in Calabria”.
 Dopo i saluti delle autorità locali (tra gli altri, il prefetto di Vibo Valentia, Michele di Bari, e il vescovo della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, Luigi Renzo, giornalista pubblicista) e del presidente del Rotary Club di Vibo Valentia, Ferdinando Barilaro, sarà il direttore della Federazione Nazionale della Stampa, Giancarlo Tartaglia, ad aprire i lavori, alle 10, di una tavola rotonda prestigiosa e nutrita.
Protagonisti saranno, infatti, il segretario della Fnsi, Franco Siddi, il vicesegretario della Fnsi e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, e il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri. Mentre, a moderare il dibattito, sarà Giuseppe Sarlo, presidente della Commissione rapporti con i media del Distretto 2100 del Rotary International.
Un’occasione utile, quella di sabato, per mettere a fuoco gli aspetti emblematici del più complesso dibattito in atto sull’informazione nel Paese, per poi affrontare la questione, non meno delicata, del rapporto tra giornalisti ed editori in Calabria. E ancora: il ruolo degli uffici stampa in una regione dove gli enti pubblici stentano sempre più a riconoscere ed applicare la Legge 150 del 2000; l’attività del giornalista che fa cronaca in un’area, quella calabrese, in cui spesso lavorare significa rischiare la vita, in un “duello” sempre più teso e contorto con il potere politico.
Ci sarà spazio, naturalmente, per discutere sul ruolo dell’Ordine e del Sindacato dei giornalisti, impegnati a tutelare, ciascuno nei propri ambiti di competenza, il valore e il senso stesso di una categoria professionale che, con sacrificio, si impegna ogni giorno a raccontare la verità.
Dopo il forum la consegna dei riconoscimenti del Premio “Seminatore della Speranza”, assegnato, quest’anno, a Franco Siddi, segretario generale della Fnsi, al prefetto di Vibo Valentia Michele di Bari, al vescovo della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea Luigi Renzo e a Francesco Cavallaro, segretario generale della Cisal.
Sarà, invece, consegnato a Carlo Parisi, vicesegretario della Fnsi e segretario del Sindacato giornalisti della Calabria, il Premio “Personaggio Calabrese dell’anno”: a riceverlo, prima di lui, nel 2008 la mistica di Paravati, Natuzza Evolo.
Andrà, infine, al direttore della Fnsi, Giancarlo Tartaglia, il Premio “Rotary Vibo Valentia”.

Condividi l'articolo
Redazione
Redazione
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 – 89861 Tropea (VV)