Macrì incalza De Nisi

Strade inadeguate

«La Provincia si impegni a garantire la sicurezza dei viaggiatori»

Sulla situazione di precarietà che affligge tutta la rete viaria provinciale interviene il consigliere di minoranza Giovanni Macrì con una missiva inviata al presidente della Provincia di Vibo Valentia Francesco De Nisi. L’avvocato Macrì considera «un dovere politico e ancor prima morale, soffermarsi sulla situazione di inadeguatezza e pericolosità della SP522, 22, 18 e 17, quattro strade al cui stato di degrado e pericolosità i residenti, loro malgrado, sono stati costretti a fare l’abitudine». Macrì nota anche che il flusso di utenti di queste arterie stradali, con l’arrivo dell’estate, aumenterà considerevolmente a causa dei migliaia di turisti in visita, per cui ritiene «auspicabile che l’amministrazione provinciale, oltre a garantire la sicurezza dei viaggiatori mediante l’esecuzione di interventi non più differibili, si preoccupi anche di offrire uno spettacolo decorso del nostro territorio». È per questo che l’esponente del Pdl chiede la programmazione di «un piano di interventi per tamponare la nota ed annosa situazione di precarietà» e consiglia di «aumentare la vigilanza sulla regolare esecuzione dei lavori appaltati» evidenziando come «il recente intervento di sistemazione del manto stradale all’interno della galleria lungo la variante alla ex 522 sia indice del livello di controllo svolto dalla Provincia sui lavori appaltati» e come lo stesso discorso valga «per i recenti lavori di sistemazione del manto stradale eseguiti lungo la SP 18». In conclusione, Macrì sottopone all’attenzione di De Nisi alcuni quesiti. Innanzitutto «se l’amministrazione provinciale abbia programmato degli interventi sulla rete stradale provinciale, in particolare sulle strade della marina, atti a garantire la sicurezza degli automobilisti nonché ad offrire ai visitatori un’immagine decorosa del nostro territorio», poi vorrebbe conoscere «l’importo della spesa per la “sistemazione” del manto stradale all’interno della galleria sulla SP. 522, se è stato emesso certificato di regolare esecuzione del suddetto intervento e se alla ditta appaltatrice, che propongo venga depennata dall’elenco delle ditte di fiducia della Provincia, è stato corrisposto il saldo per i lavori eseguiti». In merito a quest’ultimo punto Macrì chiede al presidente della Provincia «che tipo iniziative intenda intraprendere nei confronti della succitata ditta». Le ultime due richieste sono invece focalizzate sullo svincolo dell’uscita di Tropea centro lungo la variante alla ex 522, per il quale Macrì chiede «se sono stati appaltati i lavori per la messa in sicurezza e se è mai stata revocata l’ordinanza di chiusura al transito della predetta uscita in direzione di marcia “S. Domenica – Parghelia” subito dopo la galleria», riferendosi quindi all’Ordinanza n. 3/05 del marzo del 2005 emessa dal servizio Viabilità della Provincia di Vibo Valentia.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.