Macrì sull’operato del commissario

Ritengo doveroso ringraziare la dottoressa Colosimo.

Giovanni Macrì
Giovanni Macrì
L’operosa e competente attività del commissario prefettizio, dott.sa Anna Aurora Colosimo, rappresenta la migliore risposta al grido d’allarme lanciato dai “responsabili” prima di capitolare. I foschi presagi (la perdita di finanziamenti con conseguenziale vanificazione di importanti progetti in corso) che alcuni personaggi avevano pubblicamente adombrato sia per giustificare improponibili ed improbabili inciuci, sia per spiegare la propria spasmodica resistenza di fronte all’evidente capitolazione, sono stati spazzati via nel giro di pochi giorni. Non solo! La dott.sa Colosimo ha invertito quel trend negativo e quell’inerzia che ha caratterizzato l’amministrazione comunale di Tropea dell’ultimo quindicennio. In tale direzione vanno, a titolo esemplificativo, sia l’efficace interessamento sul fronte dell’edilizia scolastica che finalmente sembra avviarsi verso una positiva risoluzione, sia, da ultimo, l’impulso dato ai lavori di realizzazione, completamento ed ottimizzazione delle infrastrutture fognarie nel tratto da Briatico a Joppolo. Inutile soffermarsi sul’importanza strategica di tale intervento sia in termini di ricaduta sulla economia locale (trattandosi di opere per 15 milioni di euro che genereranno certamente nuova occupazione per un periodo temporalmente significativo), che in termini di tutela dell’ambiente e, più in particolare, di un bene preziosissimo come il nostro mare.
Ritengo, dunque, doveroso ringraziare la dott.sa Colosimo per l’impegno fattivo e per l’attenzione che sta riversando sulla nostra Città, certo che consegnerà ai futuri amministratori una realtà migliore rispetto a quella che ha trovato.

Giovanni Macrì

Condividi l'articolo