Montagano, alberi e peccati

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

278a-montaganoMontagano, alberi e peccati.

Montagano oggi è un paese di  1.168 abitanti della provincia di Campobasso, in Molise. Un paese assai caro alla tradizione redentorista, perchè, oltre al patrimonio naturale di rara bellezza, è patria di diversi Missionari Redentoristi con i cognomi di Muccino e Jacovino. Uno di essi, P. Antonio Jacovino,  è stato a lungo  a Tropea, lasciando un bel ricordo di sé. – Ma la storia bella di oggi, che riguarda questo paese, è una singolare vicenda del ‘700, raccolta e descritta da Giuseppe Maria Galanti, economista e riformatore napoletano illuminista decisamente laico, allievo dell’abate Antonio Genovesi, che trascorse le estati del 1779-1780 viaggiando per il Molise per la preparazione dell’opera, in cui c’è appunto questa storia.

♦ «Io non scrivo questo articolo che per render giustizia alla memoria di un uomo grande e che per la bizzarria delle cose umane è sconosciuto.
Montagano è una bella terra sei miglia lontana da Campobasso. Quando io vi giunsi trovai il paese tutto coperto di alberi e di frutti, e di un genere il più squisito. Io ne restai sorpreso e fui istruito che di beneficio così singolare per questo paese, è stato opera di un suo arciprete chiamato Damiano Petrone.
Egli non dava altra penitenza a peccatori che di piantare un numero determinato di certi arbori ne fondi loro propri, e quando non ne aveano, negli altrui, e le piantagioni erano in proporzione del numero e qualità dei peccati. Si era obbligati talvolta a portarsi in regioni lontane a farne l’acquisto.
Quando i peccatori si scusavano di essere poveri e di non avere strumenti né modo il nostro parroco era colui che di suo denaro gli uni e l’altro somministrava.
♦ Io fui curioso di sapere, se il nostro Petrone era stato uomo di dottrina. Egli, felicemente, non consultava che il suo buon senso naturale».
(fonte: Osservatore Romano 20 settembre 2016).

Montagano oggi è un paese di  1.168 abitanti della provincia di Campobasso,  patria di diversi Missionari Redentoristi .un suo arciprete chiamato Damiano Petrone penitenza a peccatori che di piantare un numero determinato di certi
Montagano oggi è un paese di 1.168 abitanti della provincia di Campobasso, patria di diversi Missionari Redentoristi. Nel ‘700 un suo arciprete, chiamato Damiano Petrone, dava ai peccatori la penitenza di piantare un numero determinato di certi alberi in sconto dei peccati. Il paese divenne un paradiso verde.
Condividi l'articolo