Nascondeva un fucile nel pagliaio

Un arresto dei Carabinieri a San Calogero

Il ventenne aveva nascosto l’arma sotto decine di balle di fieno

Nicola Paglianiti
Nicola Paglianiti - foto Carabinieri di Tropea

Detenzione abusiva di armi e ricettazione, sono questi i reati dei quali è accusato il giovane di Calimera Calabra, frazione di San Calogero, arrestato nella giornata odierna dai Carabinieri della Stazione di San Calogero, guidati dal Maresciallo Scalzone.
Paglianiti Nicola, giovane di 20 anni, nullafacente, pluripregiudicato, è stato sorpreso dai militari operanti in possesso di un fucile da caccia calibro 12 risultato provento di furto consumato in Provincia di Firenze.

L'arma sequestrata
L'arma sequestrata - foto Carabinieri di Tropea

I militari operanti, ad esito di una perquisizione domiciliare avviata alle ore 06.00 circa di stamattina ed estesa a magazzini ed alla tenuta agricola di proprietà della famiglia del citato Paglianiti, hanno rinvenuto, in un pagliaio attiguo all’abitazione, nella disponibilità dell’arrestato, abilmente occultato sotto circa 20 metri cubi di balle di fieno, un fucile da caccia calibro 12 marca “Umberto Gitti & c.”, che da accertamenti risultava sottratto in data 11.01.2000 al legittimo proprietario D.A., 68enne di Carmignano (FI), che ne aveva denunciato il furto presso il Comando Stazione Carabinieri di San Casciano Val Pesa (FI).
L’arma rinvenuta è stata sottoposta a sequestro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vibo Valentia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Condividi l'articolo