Nesci: dobbiamo sostenere i pentiti attendibili e i testimone di giustizia

“Non si può morire di Equitalia”

“Occorre tutelare quanti aiutano la giustizia a scardinare le organizzazioni criminali”

Pino Masciari
Pino Masciari
Questa la denuncia di Dalila Nesci, deputata calabrese M5S, che aggiunge: «La presenza odierna di Masciari alla Camera, ospite del Movimento per iniziativa del collega Sebastiano Barbanti, testimonia il nostro senso della memoria e della legalità. Vogliamo difendere chi lotta per un’Italia migliore, per un Sud libero da criminalità evidenti o nascoste».
Spiega la parlamentare Cinque Stelle: «A Masciari stanno arrivando cartelle di Equitalia, eppure il testimone di giustizia è uscito dal programma di protezione firmando un accordo con lo Stato, per vivere serenamente con la propria famiglia. Masciari ha già dato alla Repubblica, adesso intervenga il governo, perché siamo al colmo, che all’estero ci rende ridicoli».
Conclude Nesci: «Occorre tutelare quanti aiutano la giustizia a scardinare le organizzazioni criminali. Dobbiamo sostenere anche i pentiti attendibili, oltre ai testimoni come Masciari, Ignazio Cutrò e Pietro Di Costa. Penso, per esempio, alle storie di Francesco Oliverio e Luigi Bonaventura, i quali hanno voltato le spalle al loro passato, con tutte le conseguenze di questa scelta. Perciò, essi hanno il diritto di vivere in sicurezza e vera dignità».

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.