Nesci: “I rifiuti possono essere oro pulito oppure denaro sporco”

Da nota stampa

“Per fortuna lo Stato dimostra sempre la sua presenza”

Dalila Nesci Cittadina 5 Stelle - Deputato XVII Legislatura - foto Libertino
Dalila Nesci Cittadina 5 Stelle – Deputato XVII Legislatura – foto Libertino
«I rifiuti possono essere oro pulito oppure denaro sporco, lurido.
Per il momento, in Calabria essi stanno fruttando a chi persegue interessi illeciti con ogni mezzo. Per fortuna lo Stato, anche se colpito da ‘ndrangheta, massoneria e gruppi di potere, dimostra sempre la sua presenza viva». Lo afferma la deputata M5S Dalila Nesci, in relazione al sequestro, da parte della Guardia di finanza, di società riconducibili ai soci privati della Proserpina, che gestiva la raccolta dei rifiuti solidi urbani a Vibo Valentia.
La parlamentare Cinque Stelle ringrazia la Guardia di Finanza e la Procura di Vibo Valentia, che, sottolinea, «stanno dimostrando un impegno, una professionalità e una dedizione encomiabili, nonostante la grave mancanza di mezzi e la difficilissima situazione ambientale».
La deputata del Vibonese aggiunge: «Il Movimento Cinque Stelle sta facendo con coraggio la sua parte, sia per quanto concerne l’indicazione di strategie specifiche sul riciclo sano dei rifiuti, sia per gli accertamenti sulle spese pubbliche effettuate nella lunga gestione commissariale. Avevamo chiesto infatti contezza, al governo, del miliardo di euro riversato in Calabria».
Nesci conclude: «La giustizia e le forze di polizia stanno andando avanti, ora bisognerà ripensare tutto, a partire dalle società pubblico-private. Soprattutto, serviranno cambiamenti radicali negli enti locali, per cui andranno rimossi e sconfitti i legami con tutti i poteri in contrasto con lo Stato e lo sviluppo».

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.