Non tarda la replica al Circolo del PD

Riceviamo e pubblichiamo

Il Sindaco di Parghelia risponde

Il Sindaco di Parghelia Maria Brosio - foto Libertino
Il Sindaco di Parghelia Maria Brosio – foto Libertino
Replica agli attacchi gratuiti e fuori luogo diramati dai membri del “Circolo PD di Parghelia”, i quali si ergono a difensori dei diritti dei cittadini, paladini della legalità e della buona amministrazione.
Cari Signori del Circolo PD di Parghelia, siete ben consapevoli della circostanza che non costituiate un’importante e rappresentativa forza politica del nostro territorio, in quanto presenti in numero esiguo, tanto che la Vostra  massima espressione politica cittadina si esplica nello storico bar del corso del paese.
Sarà stata questa consapevolezza che vi ha spinto ad inveire  contro la nostra Amministrazione e a farlo in piena estate, in quanto è evidente che la “BARAONDA” di lavori pubblici, opere di manutenzione, spettacoli e boom di presenze turistiche Vi rende agitati e nervosi e Vi impone un momento di notorietà ad ogni costo.
Tuttavia, è per noi d’obbligo ribattere agli inconsistenti contenuti dell’attacco da Voi sferrato nei confronti della nostra Amministrazione e ciò coerentemente con lo spirito che anima il nostro modus operandi, da sempre teso alla vicinanza ed alla soddisfazione di ogni singolo membro della nostra collettività.
Iniziamo con i lavori pubblici, che, evidentemente, sono quelli che più vi rodono: prova ne sia che affermate, senza alcun ritegno, che stiamo realizzando un’opera con i soldi lasciati dalla precedente Amministrazione. Ebbene, sapete bene che quella Amministrazione, di cui alcuni di Voi hanno fatto parte, ha lasciato in eredità a noi ed ai cittadini un oneroso mutuo, contratto per la costruzione di una strada che sarebbe dovuta sorgere, in spregio alla pubblica incolumità ed all’interesse comune, nella zona limitrofa al letto del “Torrente Cannamele”, e che, fortunatamente non è stata realizzata. Per come intendiamo noi l’Amministrazione della cosa pubblica è comunque indecoroso parlare ancora di soldi che appartengono a questa o a quell’altra Amministrazione, perché i soldi sono pubblici non delle singole Amministrazioni! Sono finiti i tempi in cui si pensava al danaro pubblico come “cosa propria”
Per quanto riguarda invece i tanto discussi ed osteggiati lavori di messa in sicurezza del “Torrente Bardano”, ci chiediamo esterrefatti se veramente potete pensare che la gente sia così ingenua da credere che avete sollevato il problema  per un Vostro caloroso interessamento per la tutela della viabilità!? I lavori progettati per evitare grave pericolo di danni a persone, cose e infrastrutture e per l’esecuzione dei quali si è reso necessario restringere la carreggiata del sottopasso “Cervo Sant’Antonio”, garantiscono comunque la circolazione pedonale e carrabile, viabilità semmai  limitata ma non sacrificata.
Ancora ignorando che non è stato istituito un assessorato all’ambiente, cosa molto grave per Voi che vi pregiate di fare politica attiva in un piccolo paese, Vi siete appigliati a un post di facebook del Vice Sindaco e per Vostra informazione, anche Assessore ai LL.PP. e Urbanistica, per capire cosa voglia dire (S) locali. Con tale termine siete stati opportunamente bacchettati dal vice Sindaco perché, pur di denigrare gli amministratori, avete messo in cattiva luce il nostro bellissimo territorio; infatti, approfittando di una temporanea fuoriuscita di liquami in “Località Michelino” a causa di un guasto all’impianto elettrico, prontamente segnalato alla ditta di manutenzione dall’Amministrazione e subito riparato, Vi siete con sollecitudine recati sul posto e, invece di tranquillizzare i turisti presenti sulla tempestività dell’intervento, avete creato inutile allarmismo; l’accaduto è stato giustamente rilevato dalle forze dell’ordine che si sono rapportate con il Sindaco e con chi sennò?
Inoltre vi ricordiamo che Brosio non è il primo sindaco pargheliese residente altrove, considerato che in passato c’è stato anche un sindaco, sostenuto da alcuni di Voi, che non solo non risiedeva a Parghelia, ma non era proprio del luogo.
Il sindaco Brosio è fin troppo presente, basta che lo chiediate alle Vostre gentili consorti, alle quali, da buone “sentinelle”, nulla sfugge.
Quanto a buona amministrazione, vi ricordiamo anche che, negli anni passati, allorquando alcuni di Voi ricoprivano la carica di consigliere comunale, il Sindaco di allora si è visto costretto a nominare un assessore esterno e estraneo perché evidentemente nella sua squadra mancavano “competenze”.
I Guru che prima chiamavate “Colonne” ben vengano se intelligentemente dispensano buoni consigli per migliorare e crescere. Parlate dell’assessore assente, qualcuno direbbe “ ma mi faccia il piacere!” l’assessore non deve timbrare l’entrata e l’uscita, ma deve produrre con i fatti ed essere reperibile, inoltre, deve portare idee, conoscenze e fatti nel paese per la crescita, assieme ai cittadini e alle persone che non si limitano solo a critiche distruttive.
Concludendo Parghelia, altro che nuda, come da voi viene definita, in questi anni si è rivestita della dignità e dell’onorabilità che le avete fatto perdere,  l’infamante marchio che, quale forza politica, avete contribuito a mettere su Parghelia è ancora indelebile tanto che lo scioglimento per infiltrazione mafiosa fa parte ormai della storia pargheliese (basti leggere wikipedia).
E’ questa l’eredità che avete lasciato, e ancora alcuni dei protagonisti di questa brutta storia perseverano a fare politica attraverso un circolo quasi inesistente composto da figure ormai stantie.
Questi sono i circoli del PD, dov’è il rinnovamento? Di tutto quanto stiamo facendo ne andiamo Fieri!!!

 Il Sindaco di Parghelia Maria Brosio

Condividi l'articolo
Redazione
Redazione
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 – 89861 Tropea (VV)