Nonno e vedovo viene ordinato sacerdote

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Nonno e vedovo viene ordinato sacerdote.

Un vedovo, padre di 4 figli di cui uno sacerdote e nonno di due nipoti, ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale: ed è stato suo figlio sacerdote, Padre Marcos, a imporgli le mani sul capo nel rito consacratorio.
Una vera rarità: poche volte si è visto un figlio imporre le mani sul padre durante la sua ordinazione sacerdotale.
È accaduto nei giorni scorsi nella prelatura di Dean Funes, nella provincia argentina di Córdoba.
Ma il fenomeno ha avuto dei precedenti, come il Padre Raúl Arturo Vera, anch’egli di Córdoba, che fu  ordinato nel 2008.

Hector Luis Muiño e sua moglie Nora erano giunti nella prelatura 30 anni fa come famiglia missionaria.
Erano già stati per alcuni anni alla Quebrada de Humauaca, un altro angolo dell’Argentina bisognoso di famiglie missionarie. Hanno educato i figli Marcos, María Laura, María Clara e María Cecilia in quello spirito di donazione e missione permanente.
♦ Uno dei figli, Marcos, ha abbracciato la vocazione religiosa, e lo scorso anno è stato ordinato sacerdote nella Compagnia di Gesù: un gesuita.
♦ La famiglia già svolgeva missioni in luoghi sperduti, annunciando il Vangelo e portando aiuto e pane dove ce n’era bisogno. In questo itinerario missionario vissuto come famiglia, papà Héctor è stato ordinato diacono permanente, e in questa veste ha servito la Chiesa per un lungo periodo.
Dopo la morte della moglie Nora, Héctor ha continuato a vivere con zelo apostolico la sfida della missione e alcuni giorni fa Héctor, già nonno di Francisco e Vera, è stato ordinato sacerdote dal suo vescovo Gustavo Zubriggen nella parrocchia di San Francisco Solano, a San Francisco del Chañar.
♦ Héctor era stato incaricato un anno fa della guida della cura pastorale e amministrativa di questa parrocchia, che assiste una dozzina di comunità rurali disperse in 3.000 chilometri quadrati.
♥ L’agenzia AICA ha riferito che durante la cerimonia ci sono stati dei momenti emozionanti, come il ricordo della moglie Nora e l’imposizione delle mani da parte del figlio, padre Marcos gesuita.
♦ Padre Héctor continuerà a servire nella parrocchia di San Francisco Solano, lavorando anche nella diocesi come economo della prelatura, incaricato delle missioni e della scuola per diaconi permanenti e formatore dei missionari ad gentes della regione Centro.
♦ In Argentina ci sono precedenti di vedovi padri di famiglia ordinati sacerdoti, e anche di padri di sacerdoti che dopo la morte della moglie ricevono questo grado dell’ordine sacro: Padre Raúl Arturo Vera, anch’egli di Córdoba, è stato ordinato nel 2008.
(fonte: Aleteia spagnolo e italiano)

Un vedovo, padre di 4 figli di cui uno sacerdote, e nonno di due nipoti ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale: ed è stato suo figlio sacerdote, Padre Marcos, a imporgli le mani sul capo nel rito consacratorio. Ma il fenomeno ha avuto dei precedenti, come il Padre Raúl Arturo Vera, anch’egli di Córdoba, che fu  ordinato nel 2008.
Condividi l'articolo