Ombrelli ai senzatetto di Roma

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

040a-ombrelliOmbrelli ai senzatetto di Roma.

La carità ha fantasia: sa trovare sempre il modo di fare il bene con immediatezza, per rispondere alle urgenze. Papa Francesco ha fatto distribuire 300 ombrelli ai senzatetto di Roma, come l’elemosiniere pontificio Mons. Konrad Krajewski che ha gestito l’iniziativa per conto del Papa.  

I gesti di accortezza del Papa per i senzatetto non hanno mai fine. Dopo i sacchi a pelo, le docce nel colonnato e, recentemente, anche il barbiere, Papa Francesco ha fatto un altro dono ai clochard che gravitano nella zona di San Pietro e in altri quartieri di Roma: 300 ombrelli per far fronte alle giornate di forte maltempo. Nell’occasione si tratta degli ombrelli dimenticati dai turisti in vista alla Sistina e ai Musei vaticani
A riferirlo è l’Elemosiniere pontificio, mons. Konrad Krajewski, che come in altre occasioni, ha gestito l’iniziativa per conto del Non è la prima volta che il Pontefice pensa ai senza fissa dimora. In occasione del suo compleanno, in pieno inverno, il 18 dicembre scorso, aveva donato loro 400 sacchi a pelo. Contraddistinti dallo stemma del Papa, le coperte erano state distribuite dai volontari, tra cui alcune Guardie Svizzere che regolarmente escono per aiutare i clochard, non solo intorno al Vaticano ma anche in altre zone di Roma dove gli homeless passano la notte coprendosi con mezzi di fortuna. Alcuni era invece stati consegnati alle strutture che assistono i senza fissa dimora, tra cui la Caritas e le parrocchie, perché li offrissero ai clochard.
(da Zenit.org e Repubblica.it)

Bibbia. Libro del Siracide.
Sii longanime con il misero, e non fargli attender troppo l’elemosina. Per il comandamento soccorri il povero, secondo la sua necessità non rimandarlo a mani vuote. (Cap. 29,8-9).

La carità ha fantasia: sa trovare sempre il modo di fare il bene con immediatezza, anche con il donare ombrelli dimenticati.
La carità ha fantasia: sa trovare sempre il modo di fare il bene con immediatezza, anche con il donare ombrelli dimenticati.
Condividi l'articolo