Ottava opera di misericordia

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio
064a-creato

L’ottava opera
di misericordia.

La cura del creato  può essere l’ottava opera di misericordia; anzi sarà l’opera di misericordia che coinvolgerà tutti gli uomini di buona volontà. Papa Francesco con la sua enciclica “Laudato si” ha smosso le coscienze dell’intero pianeta, prima che sia troppo tardi. Ma intanto, ancora si ricorre alla deforestazione sconsiderata, ancora si trivellano suoli e mari per estrarre liquidi e materiali preziosi che arricchiscono solo alcuni. E quel che è triste: vedere anche i paesi poveri in corsa verso la distruzione del creato!

C’è un’ottava opera di misericordia, sia corporale che spirituale, da aggiungere alle sette riportate dalla tradizione della Chiesa: è la «cura per la nostra casa comune».
A proporla è stato il cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, presidente del Pontificio consiglio della giustizia e della pace, il quale, parlando il 25 febbraio alla Villanova University di Philadelphia, ha modulato la sua conferenza dedicata all’enciclica Laudato si’ sul registro di una «riflessione quaresimale per l’anno della misericordia».
♦ Partendo dalla considerazione che «la vita umana si fonda su tre relazioni fondamentali e strettamente intrecciate: quella con Dio, quella con il prossimo e quella con la terra», il porporato ha sottolineato che «quando uno di questi rapporti si rompe» infrange in qualche modo il nostro essere pienamente inseriti nell’universo.
Ecco allora che la «“tremenda responsabilità” del genere umano verso la creazione» di cui parla l’enciclica, il dovere morale di essere non «semplici buoni amministratori» ma di avere una vera e propria «cura» per la casa comune, ha portato il presidente di Iustitia et Pax a rileggere le tradizionali opere di misericordia secondo una «chiave» suggerita dalla stessa Laudato si’.
(fonte: Osservatore Romano, 26 febbraio 2016).

La cura del creato, può essere l'ottava opera di misericordia; anzi sarà l'opera di misericordia che coinvolge tutti gli uomini di buona volontà. papa Francesco con la sua enciclica "Laudato si" ha snosso le coscienze dell'intero pianeta, prima che sia troppo tardi.
La cura del creato, può essere l’ottava opera di misericordia; anzi sarà l’opera di misericordia che coinvolge tutti gli uomini di buona volontà. papa Francesco con la sua enciclica “Laudato si” ha snosso le coscienze dell’intero pianeta, prima che sia troppo tardi.
Condividi l'articolo