Otto le persone arrestate affiliate alla cosca La Rosa di Tropea

Accusati a vario titolo di associazione mafiosa.

La Squadra Mobile di Vibo Valentia ha eseguito undici ordinanze di custodia.

La Squadra Mobile di Vibo Valentia ha eseguito undici ordinanze di custodia cautelare di cui dieci in carcere a carico di affiliati alla cosca La Rosa operante nel territorio di Tropea, per omicidi, estorsioni, danneggiamenti e traffici di armi nella zona della Costa degli Dei.
I provvedimenti restrittivi, richiesti dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, e accordati dal gip Assunta Maiore, sono accusati a vario titolo di associazione mafiosa finalizzata alla commissione di omicidi, estorsioni, danneggiamenti, turbative d’asta e traffici di armi, al fine di imporre un capillare controllo su attività imprenditoriali nel campo turistico-alberghiero, della ristorazione e dell’edilizia.

Questi gli arrestati:
Francesco La Rosa 1971, Pasquale La Rosa 1965, Carmine La Rosa 1945, Francesco La Rosa 1974, Salvatore La Rosa 1968, Saverio Bardo 1988, Pasquale Quaranta 1963, Peter Cacko 1972, Carmine De Luca 1966, Antonio Di Marzo 1958.

Con obbligo di dimora:
Enzo Calabretta 1977

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.