L’Open day della scuola calcio Academy Costa degli

Il “metodo Segato” fa dell’intensità e della cultura del lavoro i propri capisaldi Il segreto del successo della Segato, scuola calcio d’Elite scelta dalla Juventus per essere rappresentata in Calabria e nel Sud Italia in generale Si è tenuto domenica 10 settembre 2017, presso il campo comunale di Parghelia, l’Open Day della scuola calcio Academy […]

La mia Calabria

Ci sono luoghi, in Calabria, che andrebbero ‘ascoltati con gli occhi’: il santuario di San Francesco di Paola e la cattedrale di Stilo, la cattedrale di Gerace e il Santuario della Madonna delle Armi, l’area archeologica di Sibari (tra le prime colonie greche) e Pentedattilo…

I ragazzi del Galluppi di Tropea

L’impegno per la diffusione della legalità è sempre intenso nell’Istituto tropeano tant’è che in questi ultimi giorni hanno raggiunto il traguardo due significativi percorsi sul tema: LegalMente Giovani e Legalità è cultura.

La sanità in Calabria, i cittadini decidono

Domenica 26 giugno Luigi Di Maio sarà a Lamezia Terme, per concludere l’iniziativa M5s “Sanità: in Calabria i cittadini decidono”, una chiamata pubblica alla firma del disegno di legge regionale sul riassetto della sanità calabrese che, su impulso della deputata Dalila Nesci, esperti, portavoce e simpatizzanti del Movimento hanno costruito in mesi di confronto dal basso.

Il Consiglio Regionale ha partorito il topolino

Stavolta il Consiglio regionale della Calabria non ha manco partorito il classico topolino. Con un documento insulso quanto inutile, la maggioranza consiliare ha accettato di subire gli ordini del governo Renzi, che coi commissari Scura e Urbani sta seppellendo la sanità calabrese, foraggiando amici e compari di loggia». Lo dichiara la deputata M5s Dalila Nesci, commentando l’esito del recentissimo Consiglio regionale sulla sanità.

La deputata Nesci del M5s domani a Reggio

La deputata M5s Dalila Nesci parteciperà al Consiglio regionale della Calabria sulla sanità, previsto giovedì 31 marzo alle ore 14:00. L’esponente del Movimento 5 stelle è da anni impegnata sulle grandi questioni della sanità calabrese, per cui ha prodotto una mole impressionante di interrogazioni, segnalazioni, esposti, denunce e interpellanze, contestando una diffusa illegalità nella gestione dei servizi, i tagli incostituzionali di finanziamenti, reparti e strumenti operativi e un affarismo rovinoso e inaccettabile.

“Mario Oliverio impugni il decreto illegittimo”

«Il governatore della Calabria impugni il decreto illegittimo con cui i commissari alla sanità regionale hanno annullato la verifica delle condizioni della Cardiochirurgia universitaria di Catanzaro, da cui era emersa la mancanza dei requisiti obbligatori e scaturita la proposta di sospensione delle attività da parte dell’Asp di Catanzaro, al fine di risolvere le gravissime criticità riscontrate.

“Giulietta e Romeo – Ama e cambia il mondo”

Più di due ore di spettacolo avvincente ed interessante, mai sottotono neanche nei pochi secondi dedicati al cambio di scene, in un crescendo emozionale che ha accompagnato i vari passaggi del dramma shakespeariano fino al tragico epilogo dell’opera.
Ad accompagnare la scolaresca, che ha proseguito l’uscita con la visita della sede del Consiglio regionale presso Palazzo Campanella, anche la dirigente dell’Istituto Comprensivo, la dott.ssa Tiziana Furlano, la quale ha così commentato questa esperienza: “Occasioni come questa,…

“Club Unesco Tropea-Costa degli Dei”

Il Comitato promotore del “Club Unesco Tropea-Costa degli Dei” invita la cittadinanza di Tropea e dintorni, sabato 30 gennaio 2016, al convegno “Beni e attività Culturali in Prospettiva”.
L’evento avrà luogo presso il Museo Diocesano di Tropea.

L’Architetto Luigi Giffone presidieranno l’apertura dei lavori, insieme al Dr. Giuseppe Maria Romano, Don Ignazio Toraldo Di Francia ed il sindaco di Tropea Dott. Giuseppe Rodolico.

“Il presidente Oliverio recita a soggetto”

«Il presidente Oliverio recita a soggetto, rispetto alla gestione della sanità calabrese e alla necessità di uscire dal commissariamento». Lo dichiara la deputata M5s Dalila Nesci, in relazione al recente incontro del governatore della Calabria, Mario Oliverio, con il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a margine della Conferenza Stato-Regioni. «Gli avevo scritto – aggiunge la parlamentare 5 stelle – come far cessare il commissariamento nella sanità, illegittimo e gravemente dannoso per i calabresi.

“Mandiamoli a casa adesso”

Ci sarà il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, chiamato a concludere. Interverranno anche i deputati M5s Alessandro Di Battista, Mattia Fantinati, Giulia Grillo e Riccardo Nuti, insieme ai parlamentari calabresi del Movimento, ai consiglieri comunali e agli attivisti.

“Sapore di Cipolla” & “Storie di Bergamotto”

Non a caso abbiamo inteso coinvolgere nel progetto l’Istituto alberghiero, caratterizzando l’iniziativa sotto l’aspetto culturale e formativo.
La manifestazione che verrà meglio presentata nella conferenza stampa del 29 settembre, non può e non deve essere vista come il fatto di un giorno ma rappresenta un momento fondamentale di promozione del territorio all’interno della vetrina mondiale dell’Expo, con importanti ripercussioni nella valorizzazione turistica di Tropea e della Costa degli Dei.

Gioffré si ritira dal Tropea 2015

Notizia a poche ore dalla proclamazione finale Da Calabrese, ho messo al servizio della mia terra e del suo bisogno di riscatto, il mio lavoro di scrittore Gioffré ritira il suo libro dal Premio Tropea 2015. A poche ore dalla proclamazione del vincitore, il finalista fa un passo indietro e giustifica questa sua scelta lanciando […]

L’illegalità dilagante nella gestione della sanità

«Su mia precisa denuncia, suffragata da un lungo parere dell’avvocato Domenico Monteleone, l’Autorità nazionale anticorruzione ha riconosciuto l’illegittimità della nomina di Santo Gioffrè all’Asp di Reggio Calabria, fatta dalla giunta regionale guidata da Mario Oliverio». Lo dichiara la deputata M5s Dalila Nesci, che aggiunge: «È il risultato della continua azione di controllo dei parlamentari del Movimento 5 stelle, che pure non ha consiglieri regionali in Calabria.

Nesci (M5S) chiede un incontro a Scura

«l’estemporanea previsione di una sola azienda sanitaria per l’intera Calabria riporterebbe indietro tutto e tutti» e il nuovo Patto per la salute obbligherebbe a modificare ancora la rete dell’assistenza, «quando la regione ne ha già una approvata dai ministeri competenti, che può essere migliorata ma non stravolta».

La deputata M5S Dalila Nesci ispeziona l’ospedale di Tropea (Vibo Valentia)

«Il Movimento cinque stelle vuole collaborare costruttivamente al riordino del sistema di gestione della sanità. Dobbiamo dunque partire dal dialogo e dal nuovo Patto per la salute, che ci obbliga a rifare daccapo la rete dell’assistenza, già approvata dai ministeri competenti nella sua versione attuale. Perciò, il primo punto politico è sapere se la Calabria può ottenere una deroga ai canoni del nuovo Patto per la salute o se la sua rete dell’assistenza va ricostruita per intero».