Sequestrate 400 piante, più di 200 kg di marjuana

I Carabinieri hanno avvistato la piantagione grazie agli appiattamenti fatti nelle zone più impervie dai “Cacciatori”, il Reparto del Gruppo Operativo “Calabria” addestrato ad agire in ambienti montani e boscosi per la ricerca di latitanti e di droga.
Grazie a loro, negli ultimi due anni, in tutta la Calabria, sono stati sequestrati oltre 500 kg di marjuana.
Pochi giorni orsono a Joppolo, a poca distanza da Rombiolo, sempre i Carabinieri avevano neutralizzato un’altra piantagione di 2.600 piante ed arrestato due pregiudicati contigui al clan Mancuso di Limbadi (VV), egemone nella Provincia di Vibo Valentia e nella Piana di Gioia Tauro (RC).

Tropea: un arresto e 17 denunce il bilancio dell’operazione

Nella giornata di ieri, i militari della Compagnia Carabinieri di Tropea, hanno dato esecuzione ad un servizio coordinato svolto nell’ambito territorio della Costa degli Dei, finalizzato al controllo del territorio e della circolazione stradale ed in particolare alla prevenzione e repressione del fenomeno della guida in stato di ebrezza alcoolica.

Maltratta e minaccia giovane Moglie

Nella tarda serata del 16 ottobre 2013, i Carabinieri della Stazione di Rombiolo vedono presentarsi presso la locale caserma una giovane donna, in evidente stato di agitazione e con i vestiti strappati. Prontamente soccorsa dai militari, la donna riferiva che pochi istanti prima, a seguito di una banale discussione con il proprio marito, lo stesso riusciva ad aggredirla fisicamente e verbalmente.

Operazione “Ritorno al futuro”

Alle prime ore della mattinata di oggi militari della Compagnia Carabinieri di Tropea hanno dato esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Vibo Valentia, su richiesta di quella Procura della Repubblica, nei confronti di cinque soggetti

Genitori e figlio arrestati per droga

Nella mattinata di oggi, alle ore 10.00 circa, a Rombiolo (VV), ad esito di un predisposto servizio finalizzato alla ricerca di sostanze stupefacenti, i militari della locale Stazione Carabinieri, in collaborazione con militari delle Stazioni Carabinieri di Zungri e Limbadi, con il supporto di una unità cinofila del Gruppo Operativo Carabinieri “Calabria” con sede a Vibo Valentia…

Arrestato per maltrattamenti in famiglia

Nella mattinata di ieri i Carabinieri della Stazione di Rombiolo (VV), a conclusione di una articolata attività investigativa avviata a seguito di episodi di maltrattamenti e lesioni subite da una donna 50enne di quel Comune, hanno tratto in arresto M. G. P., 60enne pluripregiudicato nullafacente, marito della donna, in esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Vibo Valentia – ufficio del Giudice per le indagini preliminari.

9 denunce dei Carabinieri

Guida in stato di ebbrezza alcolica, porto abusivo di armi, violazione degli obblighi di custodia di cose sottoposte a sequestro, false dichiarazioni rese alla polizia giudiziaria, guida senza patente, violazione degli obblighi imposti dall’a.g.: sono queste le fattispecie più gravi riscontrate dai militari della Compagnia di Tropea nella giornata di ieri durante il servizio coordinato di controllo del territorio svolto con il supporto della Compagnia speciale di Vibo Valentia.

Arresti di Ferragosto

16 deferiti all’autorita giudiziaria, di cui 11 a piede libero e cinque in stato di arresto : è questo il bilancio dell’attività di controllo del territorio posta in essere dai Carabinieri della compagnia di Tropea a conclusione del servizio coordinato a largo raggio finalizzato a prevenire e reprimere reati durante il week end di ferragosto.
Rissa, guida in stato di ebbrezza alcolica, porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere, violazione obblighi imposti dall’autorità giudiziaria e detenzione di sostanze stupefacenti sono le fattispecie contestate ai denunciati.

Consiglio congiunto

Questa sera, in piazza Vittorio Veneto, si è tenuto un Consiglio congiunto tra tutti i sindaci dei Comuni limitrofi a Tropea. Durante la seduta, il sindaco di Tropea ha proposto agli altri sindaci di Vibo Valentia, Cessaniti, Drapia, Filandari, Francica, Jonadi, Joppolo, Limbadi, Mileto, Parghelia, Rombiolo, San Calogero, Stefanaconi, Zaccanopoli, Zungri, di sottoscrivere un protocollo d’intesa per impegnarsi, in una lotta comune, contro la criminalità. Fare fronte comune contro ogni pressione è quindi un obiettivo da perseguire.

Due vertici per salvare l’ospedale

Il presidente della Commissione Sanità della Regione Calabria, i vertici dell’Asp e i sindaci del Distretto n. 3 si sono recarti ieri, in due distinte riunioni, presso l’ospedale civile “Ignazio Toraldo di Francia” di Tropea. Al centro delle discussioni il problema della sala operatoria, chiusa da più di un mese, e quello della carenza di personale. La prima riunione, iniziata alle 16.30, è stata quella del Comitato dei sindaci del Distretto, presieduto dal sindaco di Spilinga Franco Barbalace. Alla riunione erano presenti i primi cittadini Nicola Brosio di San Calogero, Vincenzo Pizzuto di Filandari, Giuseppe Dato di Joppolo, Franco Galati di Zungri, Alessandro Porcelli di Drapia, Giuseppe Navarra di Rombiolo, accompagnato dall’assessore Massimo Aiello, Maria Luisa Brosio di Parghelia, accompagnata dall’assessore Anna Sambiase, e i delegati Vera Carone per il Comune di Ricadi, Sandro D’Agostino per Tropea, Pasquale Purita per Zambrone, Rosalba Cutuli per Zaccanopoli.

Detenzione di sostanze stupefacenti

Detenzione illegale di sostanze stupefacenti, violazione dei doveri inerenti la custodia e violazione sigilli, guida senza patente, porto abusivo di armi nonché vendita di prodotti ittici dichiarati nocivi: sono queste le fattispecie che hanno fatto scattare la denuncia all’autorità giudiziaria di 6 persone.

“Scuola e legalità”

Va avanti con successo, intanto, la serie di incontri per la legalità tenuti dalla Compagnia Carabinieri di Tropea con i ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori dei comuni di competenza del presidio dell’Arma.
9 gli incontri per la legalità tenuti alla data odierna dal Comandante della Compagnia affiancato dai Comandanti delle Stazioni di rispettiva Competenza:…

Denuncie dei Carabinieri

Danneggiamento, lesioni personali volontarie e minacce, condotte aggravate dalla circostanza dell’aver agito con discriminazione razziale.
Sono questi i reati dei quali sono ritenuti responsabili i tre soggetti denunciati nella giornata di ieri all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri della Stazione di Spilinga

Abusivismo e deturpazione del paesaggio

Abusivo edilizio, occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo e distruzione o deturpazione di bellezze naturali, sono questi i principali reati dei quali sono accusate le nove persone denunciate a piede libero ieri ad esito del servizio coordinato eseguito dai Carabinieri della Compagnia di Tropea e finalizzato alla tutela del patrimonio paesaggistico dei territorio di competenza e più in generale alla prevenzione ed al contrasto della normativa in materia di inquinamento ambientale.

Violati i sigilli di un’impresa

Nella mattinata di ieri i Carabinieri della Stazione di Rombiolo hanno tratto in arresto Antonio P., classe ’78, imprenditore edile di Rombiolo, colto nella flagranza di reato di violazione di sigilli.
I militari operanti hanno sorpreso Antonio P., che, in qualità di custode giudiziario della propria cava di prelievo materiale inerte sita in quella località “petroso”, già sottoposta a sequestro penale in data 28.03.2010, prelevava circa 40 metri cubi di materiale inerte.

Arrestate due persone di Soriano Calabro

L’altro ieri, due persone di Soriano Calabro sono state arrestate dagli uomini dell’arma di Rombiolo per aver aggredito fisicamente e verbalmente un imprenditore locale. La motivazione dei malviventi è che l’imprenditore aveva eseguito dei lavori di copertura presso una ditta di Soriano ad un costo troppo elevato. I malviventi (S.F, di anni 26, e S.A., di anni 44), dopo l’aggressione si sono dati alla fuga, ma sono stati intercettati prontamente dai carabinieri di Rombiolo, unitamente ai colleghi della stazione di Soriano Calabro, coordinati dal comando della compagnia di Tropea, guidata dal Tenente Francesco Di Pinto.