24 giugno 2017 - Sito indipendente dal 1994


Letto
2.314 volte


“Palazzo Giffoni deve tornare nella disponibilità del Comune di Tropea”

Comunicato stampa

La parlamentare Dalila Nesci ha presentato un’interrogazione parlamentare ai ministri dell’Economia

Dalila Nesci Cittadina 5 stelle  Eletta alla Camera dei Deputati - Circoscrizione Calabria

Dalila Nesci Cittadina 5 stelle
Eletta alla Camera dei Deputati – Circoscrizione Calabria

«Palazzo Giffoni deve tornare nella disponibilità del Comune di Tropea». Lo dichiara la deputata tropeana M5S Dalila Nesci, che ha presentato un’interrogazione parlamentare ai ministri dell’Economia, della Pubblica amministrazione e degli Affari regionali sulla recente vendita dell’immobile da parte del Demanio. La parlamentare sottolinea: «Il primo passo è il ripristino della situazione precedente alla vendita, cioè il ritorno dell’immobile al Comune di Tropea e quindi ai cittadini, affinché inizino i lavori, già finanziati, per la trasformazione in laboratorio culturale destinato ai giovani della città.

Palazzo Giffoni - foto Libertino

Palazzo Giffoni – foto Libertino

Qui servono luoghi pubblici di aggregazione, formazione ed espressione delle proprie attitudini, anche per elaborare forme di cultura antimafiosa e del bene comune». La deputata Cinque Stelle aggiunge: «Ho ritenuto opportuno interessare pure il ministro Lanzetta, in quanto membro del Cipe, perché garantisca il suo intervento per rimediare alla vendita di Palazzo Giffoni, che mortifica i tropeani». Nella sua interrogazione, la parlamentare ha chiesto provvedimenti per attuare il previsto recupero dell’immobile e per l’uso da parte del comune Tropea, già stabilito dalla concessione del 2008 del Demanio. Nesci conclude: «Tropea è famosa nel mondo per le sue bellezze naturalistiche e paesaggistiche. La Regione Calabria dovrà aumentare il finanziamento per Palazzo Giffoni, che al momento è piuttosto basso, pari a circa 3,6 milioni di euro».


27 marzo 2014


Ti potrebbe interessare anche:

Commenti chiusi.