Parghelia, gli appuntamenti di settembre

L'assessore alla Cultura Anna Sambiase

Sono già iniziati da parte dell’ Amministrazione a cura di questo Assessorato gli “Incontri di settembre”, un mese dedicato principalmente ad eventi culturali e di riflessione. Ed infatti, nei giorni 6 e 7 settembre si sono già svolte due giornate di studio sul tema delle migrazioni. L’iniziativa, realizzata nel solco dell’ormai decennale tradizione della Scuola Estiva di Alta Formazione, è stata promossa dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli e dal Centro Studi Storici e Sociali del Comune di Parghelia, presieduto dal professor Luciano Meligrana, che è stato anche coordinatore del seminario. Ha tenuto le due relazioni il professor Francesco Soverina, dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea. Hanno seguito le lezioni cinquanta corsisti (adulti, giovani laureati e diplomati, studenti delle scuole secondarie superiori). L’assessore alla Cultura del Comune di Parghelia, dottoressa Anna Sambiase, ha portato i saluti del Sindaco, avvocato Maria Luisa Brosio, e di tutta l’Amministrazione Comunale.
Nella prima giornata il relatore ha disegnato un quadro complessivo delle emigrazioni dall’Italia nei secoli XIX e XX, contestualizzandole nell’ambito delle grandi trasformazioni economiche e sociali di quel periodo e tracciando anche una linea evolutiva degli assetti geopolitici dell’Europa. Ha proceduto quindi a una periodizzazione del fenomeno in quattro fasi, fornendo di ciascuna di esse le specifiche connotazioni in rapporto sia ai fattori “espulsivi” – quelli, cioè, che spingevano ad allontanarsi dalla terra in cui si era nati – sia in rapporto alla capacità “attrattiva” dei diversi luoghi di destinazione. Al rigore della trattazione e all’accurata ricostruzione storica, che si è avvalsa, oltre che di “documenti ufficiali”, anche di fonti diverse, quali gli epistolari e le fotografie, il professor Soverina ha unito una passione e una capacità di partecipazione che hanno coinvolto l’uditorio, nel ricordo dei grandi drammi che gli emigranti hanno vissuto e sofferto sulla loro pelle.
Nella seconda giornata il professor Soverina ha trattato il tema dell’immigrazione. Dopo essersi soffermato sulle grandi trasformazioni che hanno sconvolto, su scala planetaria, la società contemporanea sia per quanto riguarda gli assetti geopolitici sia in rapporto agli sviluppi delle comunicazioni e all’economia globale, il relatore ha analizzato le ragioni che spingono tanti infelici a emigrare, indicando – anche in questo caso – i fattori “espulsivi” e quelli “attrattivi”. Ha quindi fornito con scrupolo documentario e precisione statistica i dati relativi ai flussi, in rapporto sia alla provenienza che al numero degli immigrati; ha descritto, poi, le mansioni che vengono loro affidate nel nostro Paese e le condizioni in cui vivono e ha tracciato, infine, una linea evolutiva della legislazione italiana ed europea volta a controllare e a gestire il fenomeno dell’immigrazione sotto i diversi aspetti, da quello della sicurezza a quello dei diritti e a quello della coesistenza tra culture e religioni diverse. Il relatore ha concluso sostenendo la necessità di ripensare al concetto di cittadinanza, che non può essere più legato esclusivamente al “suolo” e al “sangue”, ma che, nella società globale, deve tener conto dei diritti universalmente umani, quelli legati alla persona, dei quali tutti – e ovviamente anche gli immigrati – sono titolari. L’Amministrazione Brosio ringrazia i sostenitori di questa iniziativa: l’hotel Tropis di Tropea, il villaggio La Pizzuta e l’hotel Panta Rei di Parghelia.
Le iniziative proseguiranno il 17 settembre, sempre nella sala Consiliare, sarà poi presentato il libro “La terra di Filomena” edito da G. Meligrana, un romanzo del poeta e scrittore tropeano Pasquale De Luca. A cura delle associazioni cittadine, il 19 settembre alle ore 18.00 in piazza Europa, la comunità pargheliota incontrerà il magistrato Nicola Gratteri ed il giornalista Antonio Nicaso, a cui saranno poste delle domande sul tema della legalità.
Il 23 settembre dalle ore 10.30 alle ore 17.30 presso il Lido “La scogliera”, con una giornata al mare, per il reinserimento socio-ambientale per bambini con disabilità, con laboratori di disegno, pittura e ceramica a cura dell’Associazione “Gruppo Nemo” di Pizzo Calabro.
”Astrattismo-natura-stili di vita-paesaggi-tramonti e personaggi di Parghelia”, saranno poi l’oggetto delle “Impressioni soggettive” in immagini di Piero Calzona, che il 24 settembre saranno proiettate nella sala consiliare alle ore 19.00, sempre a cura del Centro studi storici e sociali del Comune.
Domenica 25 settembre sarà poi la volta del Secondo “Biblioteca day” presso la Biblioteca comunale in piazza Europa, dove dalle ore 10.30 alle ore 12.30 sarà effettuata una Raccolta di libri usati e dati in prestito a cura della Biblioteca comunale, con il presidente Roberto Mazzitelli.

L’assessore alla Cultura

Condividi l'articolo