Partecipato incontro con il sindaco

Commercianti e operatori di Tropea  per rimarcare  le regole da osservare

Riaperti i locali della Pro Loco, attivato il servizio del pulmino

Appicco di Tropea visto dall'Isola - foto Libertino

Partecipato incontro l’altro ieri a palazzo S. Anna tra il sindaco Adolfo Repice e i commercianti e gli operatori turistici di Tropea  per rimarcare  le regole da osservare nell’esercizio dell’attività ed anche  per ascoltare  esigenze ed eventuali suggerimenti per migliorare il loro settore. Presenti anche gli assessori Padula e Rodolico, i consiglieri De Vita, Pontorieri e Simonelli, il comandante della polizia municipale, Marciano,  l’architetto Grande, il presidente dell’Ascot, Claudio Arena.
Il sindaco esprimendo soddisfazione per l’incontro “che vuole evidenziare il clima di collaborazione e dialogo che l’amministrazione intende instaurare con l’intera categoria per concertare soluzioni condivise”, ha presentato all’assemblea l’architetto Valter Cavallaro, che fa parte del team che opera insieme a lui nel comune di Torino dove si occupa soprattutto di spazi pubblici, precisando che “ la sua venuta a Tropea è a titolo gratuito”. L’architetto, su sua richiesta, ha accettato di redigere un regolamento sugli spazi pubblici e l’arredo urbano che tenga conto delle esigenze dei commercianti, alla cui valutazione sarà poi sottoposto prima di essere approvato.
Tale regolamento sarà finalizzato a mettere ordine  in materia di esercizi commerciali sotto il profilo estetico, organizzativo, gestionale. Il primo cittadino ha poi ricordato le linee guida cui dovranno uniformarsi i gestori di ristoranti, bar e  strutture ricettive “non solo per elevare la qualità dei servizi, ma anche per offrire a visitatori e turisti l’immagine di una cittadina civile dove c’è pulizia, gentilezza e cortesia, dove si mangia bene e ad un prezzo giusto”.
Fondamentale sarà il rispetto delle regole relative agli spazi pubblici,  il cui sconfinamento potrà essere evitato appena si valuterà la possibilità di posizionare delle pedane. Anche le norme sulle canne fumarie dei numerosi ristoranti che insistono soprattutto nel centro storico e dei bagni dal prossimo aprile dovranno essere pienamente rispettate, pena la chiusura del locale e solo per quest’estate, vista la brevità dei tempi dall’insediamento della nuova amministrazione al Comune “si chiuderà un occhio”.

Tropea, affaccio sul mare - foto Libertino
Sul piano del decoro urbano si dovranno evitare le insegne selvagge sui palazzi storici che contrastano con l’architettura e si dovrà dare un tocco uniforme, non necessariamente omologato, ai colori dei tendaggi e al materiale dei tovagliati e dell’arredo dei locali. Si è deciso di consentire ai locali di fare musica moderata fino a mezzanotte, da ora fino al 24 luglio, mentre il venerdì e il sabato si potrà fare fino all’una, come durante tutto il periodo dal 25 luglio al 25 agosto. “Un minuto dopo, ha dichiarato il sindaco, scatta la sanzione per la prima volta , alla seconda ci sarà la chiusura del locale perché non possiamo trasformare le piazze in una
discoteca e dobbiamo avere rispetto di chi ha diritto a riposare.
Nessun divieto per il piano bar”. Niente più licenze stagionali e, per incentivare l’apertura delle attività commerciali per tutto l’anno, si solleciteranno sovvenzioni per poter abbattere, compatibilmente con le leggi vigenti, del 70% l’imposta sullo spazio del suolo pubblico e la TARSU nel periodo invernale. Per risparmiare sul costo dei prodotti il sindaco consiglia di creare una cooperativa di acquisti e fa sapere che si è costituita l’altro ieri la prima cooperativa di giovani a cui saranno affidati dei servizi.
La ZTL d’inverno sarà sospesa perché non necessaria. Per il rilascio di concessioni dagli uffici il primo cittadino ha assicurato che l’iter sarà breve e agevolato e “se c’è ostruzionismo, ha dichiarato, segnalatemelo perché gl’impiegati devono essere al vostro servizio, però voi dovete essere in regola”. Il presidente dell’Ascot  è intervenuto per chiedere che i gestori dei bar delle due principali piazze si mettano d’accordo a fare musica a turno per evitare il sovrapporsi di musiche diverse che infastidiscono i clienti e si è fatto portavoce delle lamentele di alcuni commercianti perché i marciapiedi sono occupati da venditori vari. “Da quest’estate, ha affermato il sindaco, saranno banditi dalle strade i ragazzi che chiedono l’elemosina, dalle spiagge  i “vu cumpra”  e coloro che fanno massaggi,  e dai marciapiedi i venditori di collane e monili vari”.
Sulla scarsa pulizia di alcune vie del centro e sulla  presenza di topi e scarafaggi, denunciate da alcuni presenti, il vicesindaco Rodolico ha comunicato di avere contestato alla ditta responsabile del servizio la somma di 20mila euro per i mesi di aprile e maggio e di avere minacciato di rescindere il contratto se non espleterà il servizio per come dovuto;  sollecitata l’Asl per la disinfestazione che comunque doveva essere fatta in modo preventivo a febbraio. In risposta alla lamentela di una signora svizzera  che trascorre abitualmente le vacanze  a Tropea il sindaco ha annunciato l’odierna apertura dei nuovi locali della Pro Loco e l’attivazione del servizio del pulmino che collegherà alla marina dal 29 giugno al 10 settembre negli orari indicati nei pannelli posti accanto alle fermate.

Condividi l'articolo