“Passione Tropea”

Aperto ad ogni possibile variabile

Un programma articolato

Un programma articolato ma aperto ad ogni possibile variabile quello della lista “Passione Tropea”. Quattro pagine in cui è sintetizzata una serie di punti che, come per il programma dell’altra lista, abbracciano tutto l’arco delle possibili iniziative per la ripresa della cittadina di Tropea e per la sua immagine. Al primo punto si trova l’argomento vivibilità collegato ad una più idonea gestione dei rifiuti e al sostenimento della raccolta differenziata e ad una modifica del regolamento della Tarsu: più si ricicla meno si paga. Vi è poi la viabilità con il rifacimento del manto stradale dell’intera rete viaria dando precedenza alle zone maggiormente trafficate e al lungomare, la realizzazione di un parcheggio sotterraneo in via stazione capace di contenere migliaia di autovetture, concedendo ai cittadini la possibilità di locazione di posti auto e la realizzazione di un’area verde sopra tale parcheggio. Importante punto nel programma di repice è anche la valorizzazione e la rivitalizzazione del centro storico attraverso iniziative come lo spostamento del mercato e una nuova politica delle licenze commerciale. Inoltre, vi sono gli obbiettivi della riqualificazione di molti quartieri della città, l’efficienza della macchina comunale attraverso l’incentivazione della formazione del personale e della produttività e l’erogazione di servizi via web, il rispetto della legalità, la riqualificazione dell’ospedale e il potenziamento del pronto soccorso, la realizzazione, qualora fosse necessario di nuovi loculi al Cimitero. In merito alle politiche sociali si vuole procedere nella direzione di un sostegno concreto alle famiglie più disagiate anche attraverso l’inserimento in idonei percorsi lavorativi e della creazione di una struttura di supporto per le famiglie ed agli studenti per favorire il recupero extrascolastico; non manca ovviamente il sostegno e la possibilità per gli anziani di usufruire dell’assistenza a domicilio e la creazione di cooperative per agevolare il lavoro giovanile. Sulla questione scottante delle scuole le iniziative vanno ovviamente dalla prioritaria messa in sicurezza delle scuole all’ affidamento e gestione delle strutture sportive scolastiche ad associazioni o privati negli orari extrascolastici e al potenziamento di asili nido e scuole materne. Sul versante della cultura invece si vorrebbe creare una commissione Cultura che cerchi di ricreare uno spazio di confronto di idee e proposte. Altri punti dell’articolato programma Di “Passione Tropea” sono la realizzazione di cartelli e segnaletiche con rilevanza turistica e culturale, l’istituzione della figura dei consiglieri di quartiere che rappresentino le istanze dei singoli quartieri, il controllo capillare del territorio per la prevenzione di episodi di delinquenza, l’attenzione nei confronti delle realtà sportive, la valorizzazione della Biblioteca Comunale, la creazione di una sala cinema, la creazione di aree verdi con dotazione di attrezzature per il divertimento dei bambini, il rifacimento della Piazza Vittorio Veneto, la realizzazione di una adeguata rete di illuminotecnica; inoltre, vi sono numerosi altri punti come la sistemazione dell’arredo urbano, il censimento del patrimonio immobiliare dell’amministrazione comunale, la sistemazione definitiva e censimento dei sistemi idrico e fognario, la realizzazione di impianti fotovoltaici, l’incentivazione del lavoro e dello sviluppo economico, l’attuazione del Project Financing, ovvero della collaborazione tra pubblico e privato per la realizzazione delle opere pubbliche. L’ultima parte del programma parla del turismo e, precisamente della sua destagionalizzazione, della diversificazione del turismo che può essere anche di tipo culturale, la realizzazione di un’area eventi polifunzionale, l’incremento dei servizi di trasporto, la realizzazione di strutture di supporto all’attività turistico-ricettiva, lo sviluppo dell’attività congressualistica. Infine vi è l’esigenza di un nuovo piano regolatore da farsi in consorzio con i comuni limitrofi per un migliore sviluppo del territorio e la creazione di uno sportello unico dell’urbanistica per risposte in tempi brevi ai cittadini

Condividi l'articolo

One thought on ““Passione Tropea””

  1. Il turismo dovrebbe essere il punto principale, essenziale, imprendiscindibile di una città come Tropea, che vive prevalentemente di turismo e di mare… Dovrebbe essere la priorità assoluta e non l’ultima parte del programmma…!!
    Mi viene da ridere quando si parla di problema della viabilità…!!
    Del mare che giornalmente viene deturpato, insozzato, violentato… nessuno ne vuole parlare… o nessuno se ne preoccupa…!!
    Sembra quasi il programma di una qualsiasi cittadina di campagna… che non sopravvive di turismo e di mare…

    Piero Lorenzo

Comments are closed.