Peperoncino jazz Festival

Francesco Bearzatti
Francesco Bearzatti
Iniziata lo scorso 8 luglio e in programma fino all’8 settembre prossimo (con ben 42 concerti in cartellone sul main stage in 2 mesi di programmazione e tantissimi eventi culturali correlati, quali Aperitivi in Jazz e Jazz Club, Guide all’ascolto, mostre e degustazioni), continua registrando ogni sera il “tutto esaurito” la 10° edizione del Peperoncino Jazz Festival, rassegna itinerante in ben 30 località calabresi che domani sera, martedì 2 agosto, effettuerà il suo simbolico “giro di boa” nel segno del circuito regionale del Calabria Jazz (la “cinque giorni” ideata dal direttore artistico Sergio Gimigliano, che, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, sta idealmente unendo le cinque province calabresi con i concerti dei migliori rappresentanti del jazz italiano)
Dopo le due tappe del mese di luglio – il concerto di Danilo Rea a Vibo Valentia e quello di Paolo Damiani a Taverna (CZ) – infatti, il Peperoncino Jazz Festival 2011 domani riprenderà il suo lungo tour musicale con il concerto di Francesco Bearzatti – risultato vincitore del Top Jazz di Musica Jazz nelle categorie “Miglior Disco” (con il progetto “X Suite for Malcolm”) e “Miglior Formazione” (con il suo Tinissima Quartet) dell’anno ed eletto “Miglior Sassofonista” nei Jazzit Awards – in programma nello splendido cortile del Castello di Santa Severina (KR) alle ore 22.30.
Formatosi al Conservatorio di Udine e perfezionatosi a New York, dopo il successo del disco “X (Suite for Malcolm)” il musicista friulano in occasione del decennale del Peperoncino Jazz Festival proporrà il progetto Duke Ellington “Sound of Love”, un concerto in completa solitudine dedicato al più grande compositore della storia del jazz.

Peperoncino Festival. Francesco Bearzatti
Peperoncino Festival. Francesco Bearzatti

Bearzatti, che è senza dubbio uno dei sassofonisti più apprezzati d’Italia (come dimostrano le collaborazioni con George Coleman, Ben Riley, Kurt Rosenwinkel, Josh Roseman, Aldo Romano ed Emmanuel Bex), con questo progetto insegna che la musica di Ellington è bene conoscerla e accettarla al fine di riarrangiarla e renderla in modo del tutto personale.
Il sassofonista, estroso e divertito, aggiunge alla storia ancora un altro tocco personale attraverso l’esecuzione dei brani di Ellington con il sassofono e l’esecuzione di quelli a firma di Billy Strayhorn – che del Duca fu il più fedele collaboratore – con il clarinetto.
Dopo il concerto, a ingresso libero in quanto realizzato con il patrocinio del Comune di Santa Severina – paese da anni annoverato fra i “Borghi più belli d’Italia” – e della Provincia di Crotone e con il supporto della Libreria Cerrelli di Crotone, come da tradizione del festival musicale più piccante d’Italia, verrà dato spazio alle degustazioni, con la possibilità per gli spettatori di assaggiare i migliori vini calabresi inseriti nella Boutique Calabria Wines (degustazione a cura della FISAR di Cosenza coordinata da Tommaso Caporale).
Dopo la tappa crotonese, il Peperoncino Jazz Festival, che anche in questa sua 10° edizione si sta confermando, ancora una volta, come uno dei più importanti eventi culturali e turistici dell’estate calabrese, riapproderà nel cuore del Parco Nazionale del Pollino con il concerto del Malandro Brasil Quarteto in programma il 4 agosto a Laino Castello e con l’ormai tradizionale “tre giorni” all’insegna del Festival del Borgo di Laino Borgo, nella quale saranno protagonisti artisti del calibro di Leonardo Gambardella & Gianfranco De Franco e, a seguire, Mike Campagna (il 5), Luigi Iacuzio e, a seguire, Chrystal White (il 6) e Danilo Rea (il 7).

Condividi l'articolo