Piazza San Pietro, natale con S.Alfonso

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Piazza San Pietro, natale con S.Alfonso.

7 dicembre 2017, vigilia della Immacolata in Piazza San Pietro era atteso  il tradizionale appuntamento dell’accensione del presepe e dell’albero di Natale. Quest’anno: presepe napoletano, albero polacco e canti natalizi di S. Alfonso. E così è stato.
Si sono accese le luci del Natale a piazza San Pietro.
 Sono stati inaugurati ieri pomeriggio 7 dicembre il tradizionale presepe e l’albero che rimarranno illuminati per tutte le festività fino alla notte di domenica 7 gennaio 2018.

Ad offrire il presepe è stata quest’anno l’Abbazia territoriale di Montevergine, in Campania: l’opera d’arte, realizzata in stile settecentesco secondo la più antica tradizione napoletana, è ispirata alle opere della Misericordia.
Le figure, con un’altezza variabile intorno ai due metri, sono composte, per le teste e gli arti, in terracotta policroma, occhi di cristallo e abiti in tessuto.
“Ormai è tradizione quella di trovarci in piazza San Pietro per il presepe che sarà ammirato da tanti pellegrini e quest’anno celebriamo i 35 anni dell’albero in piazza San Pietro”, ha detto il presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, il cardinale Giuseppe Bertello.

♥ L’albero invece quest’anno è arriva dall’arcidiocesi di Elk, in Polonia. Si tratta di un imponente abete rosso alto 28 metri, con una circonferenza massima di circa 10 metri alla base. E’ stato trasportato su un percorso stradale di oltre duemila chilometri che ha attraversato il centro Europa.
♥ L’addobbo è stato curato dai bambini in cura nei reparti oncologici di alcuni ospedali italiani.
I piccoli artisti hanno partecipato ad un programma di ceramico-terapia ricreativa nei laboratori ospedalieri gestiti dalla Fondazione Contessa Lene Thun Onlus e sono stati affiancati dai coetanei delle zone terremotate del Centro Italia dell’arcidiocesi di Spoleto-Norcia.

♥ L’albero ed il Presepe rimarranno illuminati fino alla notte di domenica 7 gennaio 2018, giorno in cui si commemora il Battesimo del Signore e si conclude, nella liturgia, il Tempo di Natale.

♥ Papa Francesco ha richiesto espressamente i canti di Sant’Alfonso per l’accensione del presepe e dell’albero in Piazza S. Pietro.
E il Coro Polifonico Alfonsiano di Pagani (SA), diretto dal redentorista P. Paolo Saturno, ha esaudito il desiderio di Papa Francesco. Tra gli altri, due canti di S. Alfonso: “Fermarono i cieli” e “Tu scendi dalle stelle”.
♥ Nutrita la partecipazione di fedeli tra i quali quelli provenienti da Pagani (SA) guidati dal Superiore della Comunità Redentorista, P. Luciano Panella, custode attento dei ricordi alfonsiani nella Basilica dedicata al Santo Cantore del Natale.

Si sono accese le luci del Natale a piazza San Pietro. Sono stati inaugurati ieri pomeriggio 7 dicembre il tradizionale presepe e l’albero che rimarranno illuminati per tutte le festività fino alla notte di domenica 7 gennaio 2018. Ad offrire il presepe è stata quest’anno l’Abbazia territoriale di Montevergine, in Campania, L’albero invece quest’anno è arrivato dall’arcidiocesi di Elk, in Polonia. Papa Francesco ha richiesto espressamente i canti di Sant’Alfonso; e il Coro Polifonico Alfonsiano di Pagani (SA), diretto dal redentorista P. Paolo Saturno, ha esaudito il desiderio di Papa.

Condividi l'articolo