Piena disponibilità

L’Amministrazione incontra le associazioni

Ribadito l’impegno a trovare una sede idonea e a valorizzare la Consulta

Le numerose associazioni che operano nel Comune, spesso con funzioni di supporto, se non addirittura di supplenza, all’attività amministrativa nell’azione di promozione turistica e culturale del territorio, mediante attivazione d’ iniziative ed organizzazione di eventi, sono ben determinate ad avere un ruolo attivo anche nell’amministrazione appena insediatasi guidata da Adofo Repice. E per questo comune intento di avviare un concreto rapporto di collaborazione finalizzato alla crescita socio-culturale della città è stato organizzato nei giorni scorsi all’Antico Sedile un incontro con la presidente della Consulta delle associazioni, Vittoria Saccà, rappresentanti degli  altri  40 sodalizi cittadini  e alcuni consiglieri dei nuovi inquilini di palazzo S. Anna: Romana Lorenzo, assessore al Rapporto con le associazioni, Sandro D’Agostino consigliere con delega alla Cultura e allo Spettacolo e il presidente del Consiglio Nino Valeri. Evidenziati dai presidenti delle associazioni, accanto  alla specifiche  attività da loro promosse, le difficoltà e i problemi che sono stati d’intralcio al  loro lavoro.  Tra le richieste che sperano possano essere accolte in via prioritaria quella di  poter disporre di una sede dove potersi incontrare ed organizzare mostre o convegni ed inoltre, hanno evidenziato,  è comune desiderio dare nuovamente vita alla  storica banda musicale,  nata nei primi anni del 900 e poi  scomparsa per l’assenza di una sede idonea dove potersi esercitare. Piena disponibilità alle loro richieste è stata espressa dall’assessore Lorenzo e dal  consigliere D’Agostino che si sono impegnati a fare un sopralluogo in una sala del palazzo municipale non utilizzata che potrebbe, se  esistono le condizioni per poter consentire l’accesso, essere usata dai componenti della banda per le loro esercitazioni musicali.

La presidente della Consulta delle associazioni, Vittoria Saccà - foto Libertino

La presidente della Consulta ha evidenziato  il ruolo istituzionale, sancito da normativa nazionale,  che l’organismo  ricopre all’interno del Comune per cui si è augurata che da un lavoro sinergico possano scaturire scelte, soprattutto di carattere socio- culturale, per la crescita del territorio. Pienamente d’accordo su questo punto i due rappresentanti dell’Amministrazione che hanno elogiato le attività delle 40 associazioni portate avanti con sacrifici  personali  e che, specie nel periodo estivo, rappresentano la punta di diamante dell’offerta culturale della  cittadina. “Reputo legittime le vostre richieste,  ha dichiarato la giovane assessore  Lorenzo, e  sarà nostra premura sottolineare e promuovere la vostra presenta attiva sul territorio. Ad oggi non possiamo sostenervi economicamente ma sarete coinvolti nei nostri progetti, ognuna in base alle vostre finalità statutarie”.
Anche  Sandro D’Agostino si è complimentato per il loro lavoro rimarcando il  prezioso contributo “per contribuire alla crescita della città che deve superare l’apatia, grazie al vostro stare insieme e all’essere radicati sul territorio. A noi il compito di sponsorizzare e sostenere la vostra presenza, anche, all’esterno”. Ribadito l’ impegno a trovare una sede idonea e a valorizzare il ruolo istituzionale della Consulta riconosciuto per legge. I presenti si sono salutati con  l’impegno reciproco di incontrarsi una volta al mese e di tenersi continuamente in contatto.

Condividi l'articolo