Porto, tutto anticipato al 15 aprile

Il Consiglio di Stato ha accolto l’istanza della società

Ricorrono i presupposti per la misura cautelare provvisoria

Porto di Tropea
Il Porto di Tropea - foto Libertino

Il Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale (la Sezione VI) ha pronunciato un decreto (N. 01401/2011 REG.PROV.CAU. N. 02358/2011 REG.RIC.) sul ricorso 2358 del 2011, proposto dalla “Porto di Tropea S.p.A.”, rappresentata e difesa dall’avv. Colaci, contro il Comune di Tropea e nei confronti della Regione Calabria per la riforma dell’ordinanza sospensiva della I sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria, resa tra le parti, concernente il “Mancato rinnovo della concessione demaniale a seguito di internalizzazione del servizio di gestione del porto turistico”.
Il presidente Giancarlo Coraggio, visti il ricorso in appello e i relativi allegati, vista l’istanza di misure cautelari monocratiche proposta dal ricorrente, e considerato che ricorrono i presupposti per il rilascio della predetta misura cautelare provvisoria, ha accolto l’istanza ed ha quindi fissato per la discussione la camera di consiglio del 15 aprile 2011.

 

Condividi l'articolo
Redazione
Redazione
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 – 89861 Tropea (VV)