“Premio Donne Libere”

E’ stata la prima Donna Presidente di “Missing Children Europe”

L’Istituto Superiore “Pasquale Galluppi di Tropea” conferisce il Premio a Maud De Boer Buquicchio

Madame Maud De Boer Bouquicchio
Oggi, a partire dalle 10:00, nel Salone del Museo Diocesano, si realizzerà la quarta edizione del “Premio Donne libere” promosso dall’Istituto Superiore tropeano.
Ricordiamo che in passato il riconoscimento è stato assegnato ad Amalia Bruni, la neurologa di fama mondiale nota per le sue importanti ricerche sull’Alzheimer, a Irma Scrugli, la Chiara di Tropea che assieme al Servo di Dio Don Francesco Mottola diede vita alla Casa della Carità e al Movimento degli Oblati del Sacro Cuore e all’on.le Angela Napoli, “Guerriera” antimafia ancor oggi sotto scorta. Maud De Boer Bouquicchio è una grande Giurista e Paladina dei Diritti Umani.
E’ stata Segretario Generale del Consiglio d’Europa dal 2002 al 2012, con un avvio lavorativo in seno del Consiglio fin dal 1969. Tante le cariche ricoperte tra cui quella di Vice Cancelliere della Corte dei Diritti dell’Uomo.
E’ stata la prima Donna Presidente di “Missing Children Europe” nel 2013, Istituzione che si occupa dei minori scomparsi e vittime di abuso sessuale.
Il Consiglio dei Diritti Umani l’ha nominata Relatore Speciale sulla tratta dei bambini, sulla prostituzione e sulla pedopornografia.
Ha guidato l’adozione di tre Convenzioni chiave sui temi della lotta contro la tratta di esseri umani, della protezione dei bambini dallo sfruttamento e dagli abusi sessuali e della prevenzione della violenza domestica contro le donne.
”Madame Maud” dichiara la dirigente Lento“ è il quarto asso di un formidabile poker che vuole indicare ai giovani e a tutta la Comunità dei modelli di Donna emancipata dai pregiudizi e dalle limitazioni della cultura maschilista.
Donne veramente libere dalla zavorra di una subcultura che ancora impera e vorrebbe relegare il mio genere in posizione di subalternità. Il nostro impegno pluridecennale in questo campo è massimo e siamo felici di incontrare e di introdurre nella nostra “Scuola Sconfinata” una Donna del calibro della De Boer che sicuramente avrà tanto da insegnarci, non solo nella mattinata di oggi ma anche negli incontri che, sono certa, riusciremo a realizzare in futuro con il pieno coinvolgimento dei nostri Studenti”
Oggi l’Istituto Superiore tropeano scenderà in campo alla grande e offrirà alla premiata un saggio del suo impegno nel campo della Cittadinanza, della Legalità e delle Pari Opportunità di Genere.
“Con la guida di Maria Grazia Teramo, splendida Presidente dell’Associazione Culturale ‘Laboart’ da sempre vicina alla nostra scuola, realizzeremo delle performances che avranno come protagonisti i nostri Ragazzi e come temi quelli cari alla nostra Scuola e alla nostra Premiata” (dichiarazione della Lento)
Un’altra bella pagina di impegno della scuola tropeana sta per essere scritta.

Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Beatrice Lento

Condividi l'articolo