24 giugno 2017 - Sito indipendente dal 1994


Letto
1.467 volte


Presentato il circolo tropeano Fratelli d’Italia

Ha aperto l’incontro il portavoce Giuseppe Caia, giovane avvocato tropeano, che avrà il compito di far radicare il partito in città.

Un momento dell'intervento dell'avvocato Giuseppe Caia

Un momento dell’intervento dell’avvocato Giuseppe Caia

La biblioteca comunale “Albino Lorenzo” di Tropea ha ospitato, durante la mattinata dello scorso 9 febbraio, la presentazione del circolo cittadino Fratelli d’Italia-Centrodestra Nazionale, prossimamente FdI- Alleanza Nazionale. Ad aprire l’incontro è stato l’Avvocato Giuseppe Caia, portavoce cittadino del suddetto partito, il quale ha immediatamente chiarito la necessità di avvicinare il cittadino alle istituzioni, senza sentirle una controparte. Anche come partito, dunque, è opportuno impegnarsi affinché il cittadino sia indotto a nutrire quel senso di appartenenza e di fiducia verso le stesse. Caia ha poi rivolto un invito ai giovani «mettetevi in gioco e siate protagonisti di voi stessi, senza aspettare che ci sia sempre qualcuno ad offrire un’opportunità.- continua il portavoce- createvela, con l’entusiasmo e una buona dose di fantasia propria dei giovani, facendo squadra, nonché tesoro degli insegnamenti e dei buoni esempi dei nostri genitori». Ha preso, poi, la parola l’avv. Pino Scianò, portavoce provinciale, che ha chiarito alla platea con dovizia di particolari i punti più salienti del programma politico di Fratelli d’Italia a livello nazionale, contestualizzandoli, però, sul territorio vibonese. Terminata la presentazione programmatica del portavoce provinciale, è intervenuto per un breve saluto alla sala, gremita di convenuti, il Sindaco di Vibo Valentia Nicola D’Agostino, che dopo un breve accenno alla sua posizione politico-amministrativa ha ricordato ai tropeani che “per l’immagine stessa di Vibo Tropea è di fondamentale importanza, e bisogna ammettere che spesso Vibo è la città vicino Tropea». Il portavoce cittadino ha poi passato la parola all’ala più giovane del partito rappresentata dalla persona di Francesco Barone, il quale, parlando prima di tutto ai suoi coetanei, ha rimarcato i valori che devono animare la destra anche nella sfida del terzo millennio e la necessità di una politica sussidiaria fatta per i cittadini, ma dai cittadini, per rispondere ai bisogni dei tropeani, prima di tutto il lavoro; «Noi saremo qui a fronte alta, come è nel nostro stile, per percorrere la nostra strada, perché sappiamo che è quella giusta» ha concluso Barone rivolgendosi alla platea, che per la maggior parte era composta da giovani, e questo rappresenta forse la più grande conquista di FdI-Tropea. Ha concluso la mattinata l’intervento del Senatore Franco Bevilacqua che ha rimarcato le motivazioni che lo hanno animato in quest’ultima fase politica e le aspettative di questo nuovo partito. «Nasciamo per ridare speranza alla destra, perché vogliamo un ritorno ai nostri valori e per risolvere i problemi reali del paese lavoro, integrazione e meritocrazia- continua poi il senatore- ci confronteremo 22 e 23 febbraio con le prime primarie di tutto il centrodestra e, ricordiamolo, sono una nostra invenzione e non del PD». Il portavoce cittadino alla fine della manifestazione si è detto più che soddisfatto per l’andamento della mattinata e per la grande risposta che ha dato la cittadinanza, ricordando che il 22 e 23 febbraio si terranno anche a Tropea, presso la Biblioteca Comunale “Albino Lorenzo”, la primarie di Fratelli d’Italia. La sfida ha inizio.


11 febbraio 2014


Ti potrebbe interessare anche:

Commenti chiusi.