Prima edizione del “Capo Arte”

Rassegna teatrale collegata al “Magna Grecia Teatro”

Un bellissimo anfiteatro prospiciente il mare

 

Capo Arte
Capo Arte

In un incantevole scenario naturalistico che sorge nella frazione di Brivadi (comune di Ricadi), è stato realizzato un bellissimo anfiteatro prospiciente il mare con vista sullo Stromboli, circondato da alti pini marittimi che fanno da contorno ad una vecchia ed affascinante torre d’avvistamento, appunto Torre Marrana. In questo posto fiabesco, che al chiaro di luna assume sembianze incantate, la sera del 4 Agosto ha preso il via la prima edizione del ” Capo Arte” rassegna teatrale collegata al “Magna Grecia Teatro” sponsorizzata dalla Regione. Il programma prevede la messa in scena di otto spettacoli dal 4 al 29 Agosto di natura artistica diversa (tragedie greche ma anche prosa). La rassegna così come è stato ricordato dal direttore artistico del teatro Torre Marrana sig. Naso è stata fortemente voluta dall’ex assessore al turismo del comune di Ricadi l’avv. Giulia Russo ma, anche, da tutta l’amministrazione che si è adoperata affinché il sito fosse pronto per l’inaugurazione. Nonostante qualche difficoltà logistica al botteghino, la serata è stata comunque emozionante sia per lo spettacolo proposto “Malamura” tragedia greca riadattata in alcune scene al dialetto calabrese, bravissimi gli attori, sia per il luogo fortemente rievocativo. L’idea nuova è stata quella di dare appuntamento al pubblico sin dalle ore 19,00 per offrire la possibilità di godere di un favoloso tramonto degustando prodotti tipici e potendo usufruire delle notizie utili e puntuali offerte dalla Proloco. L’iniziativa è senz’altro meritevole di elogi in quanto si viene così a colmare un vuoto culturale che il territorio di Ricadi non meritava.
Per consultare il programma è possibile collegarsi al sito: www.dracma.org/capoarte

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli

Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.