Problema risolto al Porto di Tropea

Interrotta l’erogazione elettrica per mancato pagamento delle bollette.

Riprese le attività portuali ed evitati ulteriori disagi.

F. Colonna e N. Muscia, rappresentante in loco della Mercatore Srl - foto Libertino
F. Colonna e N. Muscia, rappresentante in loco della Mercatore Srl - foto Libertino

Stamattina al Porto di Tropea era stata interrotta la corrente elettrica a causa del mancato pagamento di alcune bollette. Il problema è stato risolto intorno alle 19,00 con il ripristino della corrente da parte dei tecnici dell’Enel.
Prima che tutto tornasse alla normalità le attività del Porto hanno subito diversi disagi: la capitaneria, i diving center, i cantieri ed il distributore di benzina non hanno potuto utilizzare l’acqua corrente non essendo funzionante l’autoclave della struttura portuale. La Società Mercatore, inoltre, che gestisce i servizi per conto del Comune, non è stata in grado di garantire alle imbarcazione le forniture, la vigilanza, e le operazioni di assistenza durante l’attracco ai moli. Franco Colonna rappresentante in loco della Società, che ha un contratto con il Comune fino ad ottobre, nel primo pomeriggio quando ancora i tecnici non erano intervenuti, aveva dichiarato che l’ingresso sarebbe stato comunque illuminato da due fari a batterie autonome.
Dunque le attività portuali hanno ripreso a funzionare correttamente. Hanno tirato un sospiro di sollievo anche i ragazzi dell’associazione culturale “Laboart” che proprio domani 26 maggio alle 20 e 30 al Teatro del Porto di Tropea si esibiranno per lo spettacolo di chiusura dell’anno.

Condividi l'articolo