“Puliamo il mondo”

Lodevole iniziativa del Circolo Legambiente Ricadi

Zambrone, successo per l’iniziativa “puliamo il mondo”

Il Circolo Legambiente Ricadi e il Comune di Zambrone hanno realizzato l’iniziativa “Puliamo il Mondo”. Giunta alla venticinquesima edizione, la manifestazione, organizzata in contemporanea in tutta Italia, registra, come ogni anno, la partecipazione attiva di migliaia di volontari e, soprattutto, di scolaresche impegnate a restituire decoro a molte aree degradate a causa dell’incuria. L’iniziativa, oltre che una concreta manifestazione di cittadinanza attiva, ha una valenza prevalentemente educativa e per tale motivo è rivolta soprattutto alle scolaresche. Pertanto, gli organizzatori hanno puntato al coinvolgimento della scuola secondaria di primo grado di Zambrone che fa parte dell’Istituto comprensivo di Briatico retto dalla dirigente Rosaria Galloro, sensibile alla buona riuscita dell’evento per la sua tangibile caratura educativa.
La partecipazione degli studenti, sapientemente preparata dai loro docenti, si è limitata a un’azione educativa. Il tema prescelto è stato la raccolta differenziata. La giornata si è svolta con una prima parte didattica (presso il Centro servizi sociali; con inizio alle ore 9) e una seconda di applicazione degli argomenti trattati, attraverso la pulizia di luoghi, da essi stessi frequentati, del centro abitato di Zambrone. Ciò ha rappresentato anche l’occasione per sensibilizzare i ragazzi al rispetto, conservazione e tutela dell’ambiente in cui vivono. Ai partecipanti sono stati forniti dei guanti per la loro protezione ed alcuni gadget per ricordare la giornata. A spiegare loro l’importanza della raccolta differenziata c’erano Salvatore Nardone, Pino Schiariti e Tita Furchì, del circolo Legambiente Ricadi, i quali, avvalendosi di alcune filmati, hanno evidenziato le criticità e i danni causati all’ecosistema mondiale a causa dell’annosa scorretta gestione dei rifiuti. Gli stessi si sono soffermati sulle buone pratiche la cui applicazione quotidiana è fondamentale per contribuire a migliorare l’ecosistema. Dal canto loro gli amministratori comunali presenti hanno informato i ragazzi sull’attività e le modalità di raccolta differenziata sensibilizzando i giovani studenti. Un azione sinergica di educazione ambientale e cittadinanza attiva che ha visto protagonisti la Scuola, il Comune, Legambiente e soprattutto i ragazzi al fine di fornire un contributo concreto alla tutela dell’ambiente. L’ente, nella circostanza è stato rappresentato dal consigliere Enza Carrozzo; presenti anche altri componenti del civico consesso.

Legambiente Circolo di Ricadi

 

Condividi l'articolo