I motivi della regata annullata

Circolo Velico Tropea Vibo

Regata d’altura Tropea Bagnara Reggio annullata, malcontento e diverbi tra partecipanti e Giudici.

Tropea: "Regata velica d’altura 2013"
Tropea: “Regata velica d’altura 2013”

I responsabili del Circolo velico Gianfranco Manfrida e Sabatino La Torre hanno fatto sapere perché la regata d’altura Tropea Bagnara Reggio è stata annullata, tra malcontento e diverbi tra partecipanti e Giudici.
“Facciamo il punto – spiegano – la comunicazione dell’assenza di un giudice la sera prima della regata non ha consentito di variare l’organizzazione che era stata predisposta. Infatti, una parte componente la giuria avrebbe dovuto dare il via dalla barca comitato la partenza da Tropea, mentre il restante componente doveva stazionare a Bagnara per segnare i tempi d’arrivo”.
Inoltre, l’assenza di vento prima davanti a Tropea, e il vento teso trovato a Capo Vaticano, non avrebbe consentito alla barca comitato di arrivare per tempo a Bagnara.
“Oltretutto – continuano – si è venuto a sapere nella stessa mattinata , che per mancanza di autorizzazione della Capitaneria, non si poteva disputare neanche il Palio di San Giorgio a Reggio C. il giorno dopo. Questo è quanto comunicato dalla Giuria al Comitato Organizzativo”.
Pertanto, alla luce di quanto accaduto, il Comitato organizzativo ha deciso di recuperare le regate nei giorni di 04/05 Maggio a Vibo Marina e la chiusura del campionato il 11/05/13 ultima regata e relativa premiazione.
“Ancora una volta – concludono – e per cause non dipendenti il nostro circolo, una manifestazione attesa da tanto tempo non si è potuta disputare a Tropea”.

Condividi l'articolo