Regina Immacolata e Madre di misericordia

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Regina Immacolata e Madre di misericordia.

Oggi, 8 dicembre, è la solennità dell’Immacolata Concezione di Maria. Amata da Dio, piena di grazia, tutta bella”, “tutta santa”, Maria è sopra di ogni altra creatura. Mai è stata toccata dal peccato.
– Ma noi guardiamo in lei anche la figura d’una donna che è stata degna madre, e che ora ci aiuta a liberarci dalle catene dei vizi e dal veleno del peccato.
– Perché ella è Madre di misericordia: taglia il pane della misericordia e lo dà ai suoi figli (Siam peccatori, ma figli tuoi!). E’ come se tagliasse una parte di sé per darla a noi, perché Ella ha pietà di tutto il mondo. –
– Nel pregare ogni giorno con le parole dell’Angelus, noi confermiamo il nostro stupore davanti all’opera di Dio in Maria.

Abbiamo bisogno della Madre .
♦ Lo abbiamo ancora negli occhi, oltre che nel cuore. La mamma che tagliava il pane e lo dava ai suoi figli: era come se tagliasse una parte di sé per darla a loro. In questo gesto semplice e amoroso lo scrittore calabrese Corrado Alvaro vede e descrive una sorta di parabola dell’ultima cena, usando una metafora, quella del pane della misericordia che la mamma spezza e distribuisce ai suoi figli.
♦ Questa metafora può dare senso a questo 8 dicembre segnato dalla festa dell’Immacolata Concezione di Maria, la grande credente che, piena di fiducia, si mette nelle mani di Dio; l’umile madre che – quando la missione del Figlio lo esige – si fa da parte, ma poi lo segue fin sotto la croce.
Papa Francesco scritto qualche anno fa: «Dio ha voluto Maria perchè diventasse la madre del Redentore dell’uomo. Dinanzi alla gravità del peccato, Egli risponde con la pienezza del perdono. La Misericordia sarà sempre più grande di ogni peccato e nessuno potrà porre un limite all’amore di Dio che perdona».

Nella nostra società.
♦ Oggi la nostra è epoca di grandi cambiamenti, o secondo altri un cambiamento d’epoca. Non è il tempo per distrazioni,
ma al contrario per vigilare, badando all’essenziale, e ritrovare il coraggio della missione.
♥ La Vergine Immacolata è il faro che può orientare il cammino anche nelle nostre città, che come tutte portano su di sé il sudario del male, intessuto coi fili della solitudine, dell’odio, delle paure e dell’indifferenza che talora esiste pure tra vicini.
♦ E’ ora di mettersi al lavoro per cambiare se stessi e il mondo nel segno della misericordia, della pace, della verità
e della giustizia. (Vincenzo Bertolone).
♥ Noi cristiani, guardando all’Immacolata, sentiamo che il compimento della nostra vita sta nel riconoscerci benedetti da Dio, da lui scelti per essere santi e immacolati alla sua presenza.
Il serpente tentatore ci lascia soli davanti a noi stessi. Maria ci fa stare davanti a Dio. Lì c’è tutta la nostra gioia.

Noi cristiani, guardando all’Immacolata, sentiamo che il compimento della nostra vita sta nel riconoscerci benedetti da Dio, da lui scelti per essere santi e immacolati alla sua presenza. – Il serpente tentatore ci lascia soli davanti a noi stessi e al nostro fallimento. Maria ci fa stare davanti a Dio. Lì c’è tutta la nostra gioia.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.