Ricadi, 1° Concorso fotografico


Evento riuscito grazie agli sponsor

Serata brillante condotta da Luigi Barone

Un momento della manifestazione - foto Vicari
Un momento della manifestazione - foto Vicari
Si è svolta domenica 6 agosto nella piazzetta antistante la chiesetta di Santa Maria di Ricadi, la premiazione dei vincitori del primo concorso fotografico subacqueo 2009 organizzato dalla Banca di Credito Cooperativo di San Calogero e patrocinato dal Parco Marino “Costa degli Dei” di Capo Vaticano, dall’assessorato all’Ambiente della provincia di Vibo, dal comune di Ricadi, con la collaborazione della Cooperativa Nautilus di Vibo e del Diving Center di Tropea.
Scopo dell’iniziativa è stato quello di valorizzare i fondali di Capo Vaticano e stimolare il talento artistico dei bravissimi fotografi che hanno partecipato al concorso, i quali, intervenendo nel corso della serata, hanno sottolineato come “il mare di Capo Vaticano è senz’altro uno dei luoghi più belli dove fare fotografie sott’acqua, perchè qui l’acqua è trasparente e le specie animali e vegetali sono molto varie con colori e forme uniche.”
La serata è stata brillantemente moderata dal presidente della banca di San Calogero, Luigi Barone, il quale, nel ringraziare quanti hanno contribuito alla realizzazione dell’evento, ha insistito sulla necessità di “valorizzare questi fondali meravigliosi. Tra le tante iniziative organizzate dalla Banca di San Calogero e volte alla promozione del territorio – ha aggiunto -, vi è anche quella di pubblicare una collana di fotografie da consegnare agli alunni frequentanti le scuole locali. Solo prendendo cognizione delle bellezze che abbiamo, possiamo renderci conto del loro reale valore. Spero – ha concluso il presidente Barone – che si possa realizzare in futuro qui a Capo Vaticano il campionato italiano di foto subacquee.”
Dal canto suo, il sindaco di Ricadi, Domenico Laria, ha speso parole d’elogio per l’iniziativa promossa dalla banca di San Calogero, evidenziando altresì l’impegno profuso dell’amministrazione comunale da lui guidata nel salvaguardare l’ambiente ed il territorio ricadese.
Per l’assessore provinciale all’ambiente, Francesco Marcianò, “le bellezze del nostro territorio debbono essere diffuse e, ovviamente, tutelate. Se non ci attiviamo per proteggere l’ambiente – ha chiosato Marcianò – rischiamo di perdere questo meraviglioso patrimonio.”
Anche per Giovanni Vecchio, presidente del Parco Marino “Costa degli Dei”, “è di fondamentale importanza proteggere e valorizzare le bellezze marine. L’attività maggiore del Parco – ha dichiarato il noto penalista vibonese – sarà quella di conservare questo enorme patrimonio naturalistico. Questa attività di tutela paesaggistica deve però essere fatta di concerto con le amministrazioni comunali e gli operatori turistici.”
Brevi ma significativi interventi sono stati effettuati anche da parte dei primi cittadini di Spilinga e Zambrone, rispettivamente Franco Barbalace e Pasquale Ladro.
“Pur essendo il mio un comune del retroterra – ha affermato il sindaco di Spilinga -, ci siamo interessati a risolvere molti problemi esistenti a monte, come quello cronico della depurazione.” Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco di Zambrone, il quale ha tra l’altro auspicato “un interessamento concreto da parte di tutti gli enti preposti affinché si risolva il problema della depurazione.” All’evento hanno preso parte anche il consigliere provinciale Gianfranco La Torre e l’assessore alla Cultura Michele Mirabello.
Al termine della manifestazione vi è stata la premiazione dei primi tre classificatisi al concorso, che si sono aggiudicati rispettivamente 3000 euro, 2000 euro e 1000 euro. Premi di riconoscimento sono stati inoltre consegnati a tutti i partecipanti.
Nelle 200 foto scattate sono stati immortalati i fondali mozzafiato di Capo Vaticano ricchi di castagnole, di occhiate, di saraghi e grosse triglie. Ma anche la flora, particolarmente sviluppata, costituita dal verde delle posidonie, dai spirografi, nudibranchi, vermocani, attinie, madrepore, stelle marine ed altro ancora.
I nove concorrenti, tra i quali anche campioni mondiali di foto subacquee provenienti da varie regioni italiane, hanno dichiarato: “il mare di Capo Vaticano è un mare meraviglioso, cristallino, che esprime il mediterraneo e merita di essere divulgato.”

Condividi l'articolo