Ricadi, naufraga velista ceko

Stava navigando verso la Tunisia

E’ naufragato sulla scogliera antistante al “Villaggio Robinson”

(APPN) Con una barca a vela circa dieci metri, Peyr Alois, 75 anni, un giornalista ceko residente in Australia, si era messo in testa di fare il giro del mondo, ma stanotte, mentre stava navigando verso la Tunisia, arrivato sulla spiaggia di Capo Vaticano, sulla costa vibonese, sorpreso dall’eccezionale tempesta che si è scatenata stanotte, è naufragato sulla scogliera antistante al “Villaggio Robinson” in compagnia del barboncino che si portava a bordo. L’animale si è messo ad abbaiare attirando così l’attenzione dei proprietari del Robinson, che giunti sulla spiaggia hanno scoperto la barca a vela incagliata sugli scogli. Scattato l’allarme, i soccorritori hanno chiamato i carabinieri della stazione di Spilinga che arrivati sul posto al comando del maresciallo Vincenzo Boerio, dopo aver completato l’opera di soccorso, lo hanno fatto ospitare in una stanza dell’Hotel. L’uomo partito dall’Australia, dove risiede, era diretto a Tunisi.

Condividi l'articolo