Riconoscimento della città di Tropea

Da oggi il Viale che costeggia il porto si chiamerà Viale Raf Vallone

Nei locali del Museo Diocesano, l’apertura di una mostra fotografica

Il Sindaco Adolfo Repice con Saverio Vallone e suo figlio - foto Libertino

Riconoscimento voluto dall’intera cittadina. Dopo tanti anni dalla morte di Raf Vallone, famoso attore cinematografico, di origini tropeane, una via del paese, finalmente, poterà il suo nome.
In effetti si tratta dell’intitolazione di un Viale, quello che costeggia il porto di Tropea; da oggi, 30 giugno, questa strada tanto trafficata, si chiamerà Viale Raf Vallone.
Attore di punta del neorealismo italiano, giornalista, sportivo, sarà così ricordato ed onorato dalla sua città di nascita.
Con una delibera, voluta dal Commissario Prefettizio  Giovanni Cirillo che ha governato il paese prima dell’attuale Amministrazione, si realizza il desiderio di una intera comunità ed in particolare quello del figlio Saverio.

Un momento dell’intitolazione del Viale del porto di Tropea - foto Libertino

Poco tempo fa, infatti, intervistato Saverio Vallone, anch’egli attore, auspicava questo riconoscimento al Padre così come già avvenuto nella città di Roma, Torino e nel vicino paese di Parghelia.
Dopo la cerimonia ufficiale antistante il porto è seguita, presso i locali del Museo Diocesano, l’apertura di una mostra fotografica con l’esposizione di circa 80 foto che ritraggono l’attore tropeano con celebrità e personalità, visitabile per diversi giorni, mentre in serata in Largo Migliarese protagonista è stata la proiezione del film “Camicie rosse” con attrice principale, accanto a Vallone, l’indimenticata Anna Magnani.

[nggallery id=27]

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli

Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.