Rodolico e Rotolo sentono forte il peso della responsabilità di amministratori

Ai Sigg. Dirigenti, Docenti, Personale non docente, Studenti

Siamo di fronte ad una situazione problematica e complessa che cerchiamo di affrontare con la massima disponibilità e dedizione

Plesso n° 2 della scuola elementare centro di via Coniugi Crigna Tropea - foto Sorbilli
Plesso n° 2 della scuola elementare centro di via Coniugi Crigna Tropea – foto Sorbilli
Il nuovo anno scolastico che sta per iniziare sia veramente di cuore un buon anno scolastico per tutti voi.
Sentiamo forte il peso della nostra responsabilità di amministratori per la condizione di precarietà in cui versano gli istituti di competenza comunale e perciò siamo maggiormente consapevoli dei disagi e delle difficoltà che quotidianamente affrontate per assolvere i vostri doveri di docenti e di studenti.
Siamo di fronte ad una situazione problematica e complessa che cerchiamo di affrontare con la massima disponibilità e dedizione. Confidiamo che nell’arco di pochi mesi le scuole di Tropea rientrino in parametri più dignitosi di agibilità ed operatività nell’interesse di tutti noi.
Scambiarci dunque un sincero augurio di buon lavoro è un modo per solidarizzare vicendevolmente ed affrontare insieme una situazione complessa e difficile che ci vede tutti protagonisti.
Un augurio particolare alle nostre bambine ed ai nostri bambini che affrontano per la prima volta l’impatto con la realtà scolastica. La trepidazione di questo primo giorno sia per loro il seme che farà germogliare un futuro denso di soddisfazioni.
Con l’impegno e la dedizione di tutti miglioreremo certamente la qualità dell’ istruzione pubblica cittadina.
In bocca al lupo!

L’Assessore alla P. Istruzione
Dott. Rosalia Rotolo

Il Sindaco
Dott. Giuseppe Rodolico

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino

Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.