Sammartino risponde a D’Agostino

L'assessore Mario Sammartino

Le dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dall’ex consigliere comunale Sandro D’Agostino e il manifesto della sua lista apparso in città, riaccendono una polemica sterile basata, come al solito, su contenuti fumosi e inconsistenti e su pareri personali dettati più dalla delusione e dal dispiacere, che non da un giudizio sereno e obiettivo della nuova realtà politica.
Le critiche gratuite e molto affrettate, mosse alla nuova Giunta guidata dal sindaco Vallone e della quale mi onoro di far parte, non gli fanno guadagnare consensi o visibilità, né, tantomeno, lo assurgono a paladino di una ex maggioranza abusiva che, in sedici mesi, ha mal governato la città e ha distrutto, o ha cercato di distruggere, con un accanimento maniacale e irrefrenabile, tutto quello che le precedenti Amministrazioni targate Vallone avevano costruito.
Riguardo al porto, il riferimento della nostra delibera di Giunta alla “ impossibilità da parte dell’Ente di gestire direttamente l’importante struttura ricettiva “ e che per Sandro D’Agostino è “ l’autodichiarazione d’incapacità a gestire una struttura portuale….” è, invece, la consapevolezza della grande importanza che ha il porto, non solo dal punto di vista economico, ma anche da quello dell’immagine per Tropea e per tali motivi la sua gestione deve essere affidata a persone competenti sotto ogni profilo, manageriale e delle professionalità occupate e non come sta accadendo ora…..
Ad ogni buon fine stia pur tranquillo che al riguardo, dal nostro operato, avrà tutte le risposte e i chiarimenti necessari.
Per quanto riguarda l’affermazione “ con quale faccia siederanno nei banchi del Consiglio Comunale….” la risposta è fin troppo semplice e scontata << con la nostra faccia, di persone perbene che hanno vinto le elezioni e alle quali due gradi di giudizio, dopo sedici mesi, hanno dato ragione >>. Da quale pulpito giunge la predica……
Spero che l’ex consigliere D’Agostino non se la prenda per i suddetti chiarimenti e aggiungo che come Giunta abbiamo le idee chiare riguardo l’amministrazione della nostra città. A tal proposito ribadisco l’impegno, in questo momento, del Sindaco Vallone e di tutti noi, a far valere le ragioni in tutte le sedi opportune contro il depotenziamento dell’ospedale e della sua fondamentale importanza per lo sviluppo e la valorizzazione di tutto il Comprensorio. Lavoreremo sul programma presentato durante la campagna elettorale mettendo il cittadino residente, con i suoi bisogni, al centro della nostra azione amministrativa.

Assessore Comune di Tropea

Condividi l'articolo