Interessante il Convegno promosso dall’Associazione Provinciale Lapet della Calabria

C.S. Lapet Provinciale

Numerosi i presenti nella sala convegni della biblioteca comunale “Albino Lorenzo” di Tropea

Seminario Provinciale LapetSeminario Provinciale LapetSeminario Provinciale LapetA Tropea nella sala convegni della biblioteca comunale “Albino Lorenzo” ha ospitato un interessante seminario promosso dall’Associazione Provinciale Lapet della Calabria.
Il tema è stato “Deontologia professionale: Il Tributarista e la Legge 4/2013; Novità sull’assistenza fiscale – 730 precompilato.
Vi hanno preso parte iscritti Lapet della Calabria, Commercialisti, Avvocati e Caf i gli studenti dell’Istituto Superiore prossimi alla maturità accompagnati dai loro docenti, si sono ampiamente documentati sul lavoro e sulla figura del Tributarista. Ad aprire i lavori è stato il Vice Presidente Antonio Amendola che ha salutato i presenti, in particolare i tanti giovani, al commercialista Antonio Gigliotti ringraziandolo per il lavoro attento, ben congegnato ed istruttivo che compie ogni giorno per il Fiscal Focus.
Un saluto anche a Vito Piccolo che,nella sua veste di Delegato Regionale Lapet della Calabria svolge un ottimo lavoro su Catanzaro e sulla Calabria tutta.
Nel prendere la parola Vito Piccolo ha salutato tutti i presenti dal Presidente Roberto Falcone, al Vice Presidente Antonio Amendola al Dr. Antonio Gigliotti, ai colleghi di altro ordine e Albo che con la loro presenza hanno voluto testimoniare il rapporto di stima che vige fra di noi, alla stampa e ai quotidiani locali ringranziandoli per essere qui presenti cosi numerosi al Primo appuntamento della Lapet a Tropea e introducendo poi il commercialista e pubblicista Antonio Gigliotti che ha affrontato il tema del seminario. Certo parlare, sopratutto ai giovani, di fisco e del 730 precompilato non poteva essere il massimo del divertimento, come lui stesso ha sottolineato, pur non di meno, è
riuscito a tenere viva l’attenzione di tutti con il duetto Falcone/Gigliotti, presentando l’argomento nelle veste più accessibile. Si è a conoscenza che già dal 15 aprile, ben venti milioni di contribuenti stanno ricevendo direttamente la dichiarazione dei redditi. Ma, attenzione, ha aggiunto,non arriva a casa, bensì per via telematica. Orbene, il 65% dei contribuenti è rappresentato da pensionati i quali dovrebbero, prima di tutto, capirne d’informatica per potersi collegare con l’Agenzia delle Entrate, richiedere il Pin del quale avranno le prime cifre, aspettare che arrivi loro la seconda parte e poi, finalmente, accedere. Ma devono capire anche qualcosa di fisco, altrimenti non potranno mai valutare se tutto corrisponde alla realtà della loro situazione. Ad ogni modo, all’85% di coloro che aprono il loro 730 mancano gli oneri deducibili,perciò bisogna integrare nel modello e se non si fa e come se si rinunciasse a qualcosa di cui si ha diritto. E’ se il dato non è corretto,si rischia di avere una dichiarazione infedele ed incorrere in sanzioni. Alla fine dei conti, si è costretti a rivolgersi ai competenti in materia con un aggravio dei costi.Si è parlato del blocco delle pensioni e dell’ultima sentenza che lo ha definito illegettimo e che quindi obbliga lo Stato a restituire il dovuto ai cittadini.
Secondo l’On. Zanetti, la restituzione ai pensionati “è immorale” perchè, ha stigmatizzato Gigliotti “il fisco ha trattenuto ingiustamente i soldi per pagare le imposte tu gli prendi la casa, l’auto tutto? Il fisco dovrebbe essere basato sull’uguaglianza!”
Il presidente Nazionale Lapet Roberto Falcone ha poi messo il punto sulle difficoltà odierne
che “vede ben dieci milioni di poveri, con tante famiglie che vivono al di sotto della soglia di povertà e questa situazione non è altro che “la sconfitta dello Stato”. Il convegno è proseguito
con il secondo punto relativa alla professione del Tributarista e alla Legge 4/2013. Il presidente della Lapet Roberto Falcone ha illustrato la nascita della Lapet dal 1984 come Sindacato Nazionale di Categoria divenendo nel 1990 una libera Associazione e dal novembre 2004 assume la definizione di Associazione Nazionale Tributaristi Lapet fino alla legge 4/2013 dove il Tributarista ha visto cambiare la sua figura professionale attraverso l’aggiornamento continuo dove dovrà maturare almeno 24 crediti formativi, corrispondenti a n. 24 ore di corso, per ottenere la qualifica di Tributarista Lapet qualificato. Ha continuato sul profilo Professionale cosa offre e che servizi mette in campo il Tributarista regolato dalla norma UNI 11511. Il convegno si chiude con la soddisfazione dei presenti di aver passato una giornata all’insegna dell’aggiornamento professionale e il Consiglio Provinciale della Lapet della Calabria soddisfatta per il lavoro offerto.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino

Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.