Si inaugura oggi l’UNITRE a Tropea

Dalle ore 16:00 sarà presentato il programma

Presidente dell’università delle tre età la giornalista Vittoria Saccà

La giornalista Vittoria Saccà - foto Libertino
La giornalista Vittoria Saccà - foto Libertino

L’Associazione Nazionale delle Università della Terza Età, chiamata anche Unitre e Università delle Tre Età, inaugura oggi 17 marzo il primo Anno Accademico nella nuova sede di Tropea, presso il Centro Culturale – Biblioteca Provinciale in viale Don Mottola.
Dalle ore 16:00 sarà presentato il programma che, intenzionalmente, avrà inizio proprio nel giorno in cui si celebrano i 150 anni dell’Unità d’Italia. Nella giornata di oggi, particolare per tutto lo stivale, si affronterà il tema, relazionato dal professore  Luciano Meligrana, “Il Sud Preunitario. Figure del Risorgimento nel distretto di Tropea”; seguirà “Buon Compleanno, Italia”  e quindi l’onore al Tricolore, insieme ad Annalisa Epifanio e ai ragazzi dell’associazione Laboart Tropea. Si darà così il via ad una serie di momenti, che prenderanno il nome di “incontri culturali”, in cui si approfondiranno temi storici, si riscopriranno tradizioni, si avvieranno ricerche, dibattiti e tanto altro ancora.
La giornalista Vittoria Saccà, che ha fortemente voluto la realizzazione della sede tropeana e grazie alla quale questo progetto è divenuto concreto, intende ringraziare l’amministrazione comunale di Tropea per aver concesso l’Antico Sedile come sede istituzionale. Si dice grata anche all’amministrazione provinciale, nella persona dell’assessore alla cultura Michele Mirabello, per aver concesso il Centro culturale – Biblioteca provinciale, come sede per lo svolgimento dei corsi, degli incontri culturali e delle assemblee. Molto soddisfatta dunque la Saccà, nelle nuove vesti di presidente dell’Unitre, perché vede finalmente compiuto quel progetto che aveva cominciato a disegnare moltissimi anni fa e che adesso è divenuto una realtà. L’Università della terza età, che oggi si presenta ufficialmente al territorio, ha tra le sue principali finalità quelle di educare, formare e informare, promuovere la ricerca, aprirsi al sociale e al territorio; promuovere, attuare e sostenere studi, ricerche ed altre iniziative culturali e sociali al fine di mantenere un aggiornamento costante tra i soci; operare un confronto ed una sintesi tra le diverse generazioni per realizzare una “Accademia di Umanità che evidenzi l’essere oltre che il sapere”; promuovere la cultura attraverso la creazione di incontri, corsi e laboratori.
Chiunque, giovani e non più giovani, abbia voglia di continuare a coltivare la cultura, oggi può trovare posto tra le fila dell’Unitre.

Condividi l'articolo