Siamo di passaggio

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Siamo di passaggio.

Quaggiù siamo tutti di passaggio, perciò occorre cercare l’essenziale della vita. Una verità, anzi una realtà. Tutti la riconoscono e la dicono, ma non tutti la praticano, perché molti vivono come se dovessero vivere per sempre sulla terra. Si vive la vita intera come se il passaggio non esistesse. – Farà bene pensare che quello che chiamiamo passaggio è un felice ritorno: infatti noi siamo stati creati per la vita eterna e la morte resta solo un passaggio, doloroso, triste, ma destinato alla vera gioia. E Dio attraverso la promessa del regno celeste risponde alle nostre domande di sempre: perché viviamo? Che senso ha la vita? –  E la morte? Dice San Paolo: essa perde il suo pungiglione, diventando il momento più significativo della nostra esistenza, perché ci introduce nella eternità.

♦ Nel secolo scorso, in Egitto c’era un saggio che divenne famoso per il suo dono di saper dare alle persone il giusto orientamento. Aveva scritto diversi libri, alcuni tradotti in dozzine di lingue.
♦ Un giorno un americano, che lo ammirava molto, volle conoscerlo di persona. Affrontò il lungo viaggio fino all’Egitto, solo per vedere il saggio e parlargli.
Arrivato alla casa del saggio, il visitatore fu sorpreso. Non c’era praticamente nulla all’interno della casa.
Allora gli chiese: “Dove sono i tuoi beni?”
Il saggio li indicò e disse: “E i tuoi beni dove sono?”
L’uomo disse: “Ma io non sono di qui. Sono di passaggio”.
♥ Il saggio gli disse semplicemente: “Anche io.”

♥ A che serve accumulare beni, se qui, sulla terra, siamo di passaggio e non siamo di qui?
Dice Gesù: “Non accumulate per voi tesori sulla terra, dove tarma e ruggine consumano e dove ladri scassìnano e rubano; accumulate invece per voi tesori in cielo, dove né tarma né ruggine consumano e dove ladri non scassìnano e non rubano. “(Mt 6, 19-20).

♦ La Madonna e i santi erano davvero ricchi, ma dei beni del Cielo. Lasciamoci aiutare da loro.

(Fonte: Historinhas do Padre Queiroz, redentorista brasiliano).

Quaggiù siamo tutti di passaggio, perciò cerchiamo l’essenziale della vita… Ma molti vivono come se dovessero vivere per sempre sulla terra. Dice Gesù: “Non accumulate per voi tesori sulla terra, dove tarma e ruggine consumano e dove ladri scassìnano e rubano; accumulate invece per voi tesori in cielo, dove né tarma né ruggine consumano e dove ladri non scassìnano e non rubano. “(Mt 6, 19-20). – La Madonna e i santi erano davvero ricchi, ma dei beni del Cielo.

Condividi l'articolo