Slega la Calabria si presenta a Tropea

Lello Greco parla delle buone politiche

Presente anche l’assessore regionale all’Ambiente

I candidati di Slega la Calabria - foto Libertino

L’altro pomeriggio il gruppo “Slega la Calabria” ha presentato i propri candidati alla carica di consiglieri regionali alla biblioteca comunale “Albino Lorenzo” di Tropea. All’appuntamento, organizzato nella cittadina tirrenica per promuovere la lista di centrosinistra che sosterrà Agazio Loiero, oltre a Lello Greco, punta di diamante della squadra, erano presenti anche le candidate Rosetta Mazzeo e Marinella Gambino, oltre all’assessore regionale all’Ambiente Silvio Greco ed al professor Vito Teti. Ad aprire il dibattito è stato il docente universitario dell’ateneo calabrese, il quale ha sposato la causa del gruppo di Lello Greco affermando: «mi sento a tutti gli effetti un candidato di Slega». Prima di lasciare la parola al candidato alla carica di consigliere regionale Lello Greco, il prof. Teti ha lanciato questo appello ai tropeani che intendono sostenere Loiero: «I voti per Slega saranno importanti proprio per dare un messaggio alla stessa sinistra». Lello Greco ha spiegato come questo movimento abbia «contribuito a migliorare ed a rinnovare la politica, e Tropea, in particolar modo, avrebbe bisogno di politiche ambientali, territoriali, sociali di questo tipo». «Dico Tropea – ha aggiunto – perché è una città che dovrebbe essere trattata come patrimonio dell’umanità, e credo che proprio qui a Tropea sia necessario un serio piano di difesa e gestione delle coste e un serio lavoro contro l’inquinamento dell’ambiente marino ». Passando ad un discorso più ampio, Greco ha spiegato che «in questi ultimi decenni non ci sono stati molti risultati conseguiti dalle politiche regionali», anche se poi ha voluto dare atto che in questo ultimo quinquennio «c’è stato un miglioramento rispetto alla disastrosa situazione registrata fino al 2005, quando da Bruxelles c’era il quasi certo disimpegno dei fondi Por, con il 30% di spesa realizzata a fronte di circa il 50% di fondi, rispetto ai quali è servito quasi un miracolo per poterli recuperare» attraverso il «contributo di Unione Europea, Stato, Regione, a dimostrazione del fatto che da questo punto di vista, oggi, si viaggia normalmente». Il candidato di Slega, infatti, ha spiegato che «la Regione Calabria ha avuto 90 milioni di euro come premialità a novembre 2009, avendo raggiunto gli obiettivi di servizio». Eppure, pur riconoscendo tali aspetti positivi, Lello Greco ha concluso il suo intervento spiegando che «noi di Slega non siamo certo soddisfatti e per questo riteniamo di doverci impegnare ancora di più, perché la Calabria è una regione in forte ritardo, con criticità irrisolte ». L’assessore regionale Silvio Greco, dal canto suo, ha spiegato di voler dare «un contributo personale a Slega, che si è schierata al fianco della sinistra perché con la destra c’è poco da dialogare», in quanto tale parte politica «pensa solo a dividere, e per avere la dimostrazione di ciò basta ascoltare le dichiarazioni che ogni giorno vengono rilasciate da Scopelliti».

I candidati di Slega la Calabria - foto Libertino

Silvio Greco ha poi chiesto esplicitamente alla lista civica di centro sinistra “Passione Tropea” un impegno a sostegno di Slega per le elezioni regionali: «è evidente – ha affermato infatti – che il candidato a sindaco Adolfo Repice terrà conto di tutto ciò che si è fatto in materia di ambiente da parte della Regione, come gli interventi per la raccolta differenziata, per le isole ecologiche e per una corretta gestione del territorio». A conclusione del suo intervento ha poi lanciato un messaggio chiaro a tutti gli elettori tropeani di centro sinistra, che, votando per Slega, «si troveranno ad avere al loro fianco un gruppo di donne e di uomini che si pongono come soggetto politico fuori dai partiti ma attenti alle politiche necessarie a far decollare un territorio così importante come quello di Tropea».

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.