Spilinga attende gli studenti stranieri

Il paese collinare tra i “Borghi della Sapienza”

Entra nel vivo il programma “Pitagora Mundus”

Il sindaco di Spilinga Franco Barbalace

Sono in arrivo a Spilinga i ragazzi del “Pitagora Mundus”, un programma di formazione basato su uno scambio internazionale tra studenti che si sviluppa tra dieci realtà calabresi, chiamate “Borghi della Sapienza”, e venti grandi centri nel Mondo, chiamate “Città Pitagoriche”. Il programma intende creare una rete di scuole collegate a centri di studio con il fine ultimo di creare dei luoghi di eccellenza in Calabria, volti allo studio di particolari aspetti della cultura moderna. Questi centri si avvarranno di docenze internazionali, mentre gli studenti sono stati selezionati in base al merito tra i migliori laureati dei Paesi partner.
Gli studenti stranieri, provenienti da Argentina, Algeria, Grecia, Canada e Repubblica Ceca, giungeranno da domani e fino a sabato 3 luglio, per frequentare i corsi di lingua italiana e di “cultura mediterranea”. Questi ultimi prevedono corsi di cucina, musica popolare, arte, artigianato e tradizioni popolari del territorio spilingese. A darne notizia è Franco Barbalace, primo cittadino del comune collinare, e tra i più convinti promotori dell’iniziativa. “Il primo gruppo di studenti – spiega Barbalace – resterà a Spilinga fino al 29 Luglio, data in cui arriverà il secondo gruppo di studenti, alcuni dei quali facenti parte della “summer peace school” creata dalla fondazione Ingrid Betancourt.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.