Spilinga, un trionfo dal sapore piccante

Alla “Sagra della ‘nduja” circa 30 mila presenze

Tra i presenti anche Vittorio Sgarbi che ha ricevuto un premio

Il palco allestito per la sagra

Una storia che non conosce confini. Sia in termini di qualità che di pubblico. Quella della “Sagra della ‘Nduja” di Spilinga anno dopo anno cresce a livelli esponenziali. E la trentaseiesima edizione ne ha dato ancora un segno tangibile. Superato ancora una volta il record di presenze, oltre 30 mila durante l’arco dell’intera serata dell’8 agosto, e un programma abbastanza vasto e qualificato nella due giorni dell’anteprima.

Il comitato Sagra della 'nduja

Ad iniziare la programmazione in onore del famoso salume spalmabile originario di questa comunità posta tra il Monte Poro e lo straordinario tratto di costa tirrenica che si dipana a cavallo di Capo Vaticano, una prima giornata di proficuo confronto cui hanno partecipato, oltre all’assessore regionale alle Attività Produttive Antonio Caridi personalità di primo piano del sistema agroalimentare calabrese Nicola Cilento, presidente di Confagricoltura Calabria, Pietro Molinaro, presidente di Coldiretti Calabria, Giuseppe Mangone, presidente di Anpa Calabria, Ernesto Madeo, presidente del Consorzio di tutela dei Salumi di Calabria a Dop.
Il confronto a più voci è stato molto ricco di spunti di riflessione: la valorizzazione e promozione dei prodotti agroalimentari ed enogastronomici di Calabria, la lotta al falso Made in Calabria anche attraverso il potenziamento delle azioni di comunicazione specifica, il rapporto esistente fra proposta turistica e paniere enogastronomico, la realtà della ’Nduja di Spilinga in relazione e gli sforzi compiuti dall’amministrazione comunale, rappresentata dal giovane ed intraprendente sindaco Franco Barbalace e dai singoli produttori, per poi passare tra le bellissime presenze di Roberta Morise e la madrina Janene Fox, fino alla firma di Protocollo d’Intesa per l’avvio del progetto denominato “La Spilingese. Pizza con la ’Nduja di Spilinga”, tra il Comune di Spilinga il Consorzio della ’Nduja di Spilinga, rappresentato dal presidente Agostino Miceli e l’associazione “Consuma e spendi calabrese”, rappresentata da massimo Tigani Sava.

Il sindaco di Spilinga Franco Barbalace con Nina Senicar e Attilio Albachiara

Proprio la pizza alla ‘nduja è stata la protagonista assoluta della seconda serata dell’evento che ha avuto come madrina Nina Senicar, modella e showgirl affermata, che è stata una degli ingredienti piccanti della serata, con la sua bellezza prorompente e frizzante, che insieme al prestigioso cuoco Attilio Albachiara, il pizzaiolo che ha vinto il primo premio come “miglior pizzaiolo del mondo 2011”, hanno creato la miscela giusta a cui ha risposto il numeroso pubblico per le vie della cittadina, sfornando le pizze per la degustazione. L’occasione è stata propizia per dare l’annuncio ufficiale: “La pizza diventerà un marchio nazionale – ha sottolineato il sindaco – e la promuoveremo in tutta Italia nelle catene alimentari con il Consorzio dei Produttori della ‘nduja di Spilinga. La Birra Peroni, sponsor ufficiale dell’evento e la ‘nduja si legano bene sono due marchi nazionali di successo, di grandi e forti tradizioni”. Ed infine Nina Senicar davanti ad una tradizione di famiglia si lascia andare ai ricordi legati alla birra e ora anche alla ‘nduja: “L’abbinamento pizza con la ‘nduja e Birra Peroni Gran Riserva è una combinazione perfetta la ‘nduja ha un sapore piccante particolarissimo e poi diciamo un po’ la birra spegne questa bruciatura un mix davvero perfetto”.

Il sindaco Barbalace premia Vittorio Sgarbi

A chiudere maestosamente, nella giornata più tradizionale quella dell’8, sotto la massima attenzione del comitato organizzatore, rappresentato da Francesco Francica e tantissimi collaboratori, la “sagra delle sagre” con le tante bancarelle disposte con un’attenta organizzazione e piene di sfiziose ricette a base di nduja assaltate da migliaia e migliaia di estasiati degustatori fino alle tre di notte, tra la musica del gruppo “gioia popolare” e dei “Jxj” .

Sgarbi tra la gente alla Sagra della 'nduja di Spilinga

A dar ancora più lustro all’intera edizione il premio dell’amministrazione comunale e realizzato dall’artista orafo G.B. Spadafora, a Vittorio Sgarbi quale personaggio “piccante” 2011 per la “sua grande capacità comunicativa e appassionata difesa del patrimonio storico artistico e delle tradizioni popolari dell’identità italiana e tra questa la sagra della nduja di Spilinga”, consegnato dal sindaco Barbalace e dall’assessore Fiamingo, alla presenza degli Assessori Regionali al Lavoro Francesco Stillitani e alla Cultura Mario Caligiuri, tra gli applausi generali del pubblico allo stesso geniale ed estroso critico d’arte, che nel suo appassionato intervento ha voluto ancora una volta incitare i giovani del meridione a mantenere vive le tradizioni “è questa di Spilinga ne è un esempio” per non disperdere le straordinarie risorse che questa terra può vantare. Un messaggio che Spilinga ha colto al volo e che servirà per dare ulteriore sviluppo al futuro di questo territorio.

Condividi l'articolo