23 maggio 2017 - Sito indipendente dal 1994


Letto
2.242 volte


Sui sentieri della baronessa

L’escursione naturalistica domenicale

Trekking a Brognaturo, intorno al lago Lacina

foto (23)Si è svolta domenica 24 novembre u.s. l’escursione naturalistica denominata “ Sui Sentieri della Baronessa”, organizzata da un affiatato e collaudato gruppo con la passione per la montagna e per il trekking.
Una domenica dal tempo incerto ma che non ha certo scoraggiato gli amici escursionisti che sono partiti di buon ora da San Costantino Calabro per raggiungere l’Hotel El Lacina sulle sponde dell’omonimo lago per trascorrere una giornata tra i boschi e godere di paesaggi di straordinaria bellezza che offre la stagione autunnale con i suoi colori meravigliosi. Un ‘escursione naturalistica ricca di storia e di fascino che si snoda tra i boschi intorno al Lago Lacina fino a raggiungere i ruderi di un vecchio castello. Il Castello della baronessa Scoppa (altrimenti detto Castello della Lacina) sorge su uno dei rilievi montuosi che circondano il Lago della Lacina, nel comune di Brognaturo.
Un tempo il castello, residenza estiva della baronessa che risiedeva a Sant’Andrea sullo Jonio, dominava la zona umida della Lacina di cui la stessa era proprietaria, che era coltivata a grano.
Non si conosce l’anno esatto dell’edificazione del castello ma presumibilmente intorno alla seconda metà dell’800, poichè la baronessa morì nel 1912.
Nelle vicinanze del castello sorgeva anche una chiesetta di cui non è rimasta alcuna traccia e si disconosce l’esatta ubicazione.
Oggi i possenti ruderi di questo castello sono avvolti in un bosco di pini, cresciuto in seguito alle opere di rimboschimento della zona, ed anche se non domina più la valle della Lacina continua a mantenere intatto tutto il suo fascino.
gruppo lago I colori delle foglie d’autunno, rappresentano uno spettacolo naturale unico che accende il paesaggio di mille sfumature. Ricco di foreste e terre ancora incontaminate, il Parco Regionale delle Serre, è una meta ideale per godersi magnifici paesaggi autunnali.
L’alternarsi delle stagioni nel parco è carico di contrasti. Il colore delle foglie d’autunno invia alla natura segnali forti e chiari: è nel contempo un malinconico addio ai lunghi giorni d’estate e un monito per ricordare che il lungo e gelido inverno si avvicina a grandi passi.
Una giornata ricca di emozioni che gli amici escursionisti hanno vissuto tutti insieme in compagnia dall’Amico Benito Salerno dell’Associazione “Brognaturo Nel Cuore”che da grande conoscitore dei luoghi ha fatto da guida conquistando le simpatie di tutto il gruppo.
Camminare nel silenzio di paesaggi grandiosi, in una natura a tratti selvaggia, è un’esperienza rigenerante.


29 novembre 2013


Ti potrebbe interessare anche:

Commenti chiusi.