Su Bruni interviene Piserà

Sulla recente nomina di Gaetano Ottavio Bruni a sottosegretario alla presidenza della Regione Calabria, il Coordinatore Comunale di Protezione Civile di Tropea Antonio Piserà, si esprime con toni di forte soddisfazione. In primo luogo, Piserà afferma infatti che «finalmente il Vibonese avrà in Giunta Regionale una persona fortemente rappresentativa del territorio», visto che il neo «sottosegretario Ottavio Bruni, per il ruolo di Presidente della Provincia di Vibo Valentia che ha ricoperto fino a pochi giorni fa, è dotato di una specifica sensibilità e conoscenza delle necessità e delle priorità avvertite questo territorio, che vanno, tra l’altro, dal rinnovamento delle infrastrutture necessarie allo sviluppo al consolidamento del settore turistico», e quindi, grazie al nuovo prestigioso incarico, «si tratta di una rilevante opportunità politica per l’intero territorio». Ma oltre a questa prima nota di plauso, Piserà analizza la figura del sottosegretario Bruni, le cui doti di equilibrio «nell’affrontare i delicati problemi che affliggono il Vibonese, spiegano chiaramente come la scelta operata dal Presidente Loiero e dall’intera Giunta Regionale, sia di alto profilo ed un riconoscimento per il lavoro politico e amministrativo svolto da Ottavio Bruni».
«La mia soddisfazione per la nomina di Bruni – prosegue Piserà – è doppia, in quanto avrà la diretta competenza sulla Protezione Civile, settore che da circa un anno mi vede impegnato in ambito territoriale e non solo, nella qualità di Coordinatore Comunale per Tropea. La delicatezza di questo ambito non è sempre ben compresa e valorizzata, soprattutto in Calabria, colpita negli ultimi anni da numerose tragiche catastrofi quali le alluvioni di Soverato e di Vibo Valentia e la Frana di Cerzeto». Quello della Protezione civile è un settore che deve essere ben organizzato dal punto di vista legislativo e strutturale, data la necessità di adeguare la relativa Legge regionale del 1997, «e costituisce – spiega il giovane coordinatore – una priorità dalla quale ne conseguono altre come: la valorizzazione del Volontariato Regionale di Protezione civile, con l’istituzione del Comitato di Coordinamento Regionale del Volontariato, la formazione, la creazione delle colonne mobili provinciali, l’individuazione e realizzazione dei Centri Operativi Integrati Territoriali, già determinati con delibera regionale nel luglio scorso».
Proprio per questi motivi sarà molto importante utilizzare il Fondo europeo speciale per la Protezione civile che è stato appositamente istituito dalla Commissione Europea. «Il lavoro che attende il Sottosegretario alla Presidenza Ottavio Bruni – conclude Piserà – sarà impegnativo, ma, conoscendo la tenacia e l’instancabile voglia far bene che da sempre lo contraddistinguono, imprimerà una seria impronta di innovazione a questo settore nell’interesse dell’intera Regione».

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.