Sulle spalle del Padre

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

004a-spalle

Sulle spalle del Padre.

L’esperienza della paternità di Dio matura più facilmente in una famiglia che vive la propria fede. Infatti ogni nostra famiglia rappresenta e rivive l’amore paterno, materno e filiale di Dio. La Santa Famiglia resta l’icona di riferimento per ogni famiglia in cerca della propria identità. E quando le cose diventano difficili, basta farsi portare sulle spalle da Dio Padre.

♦ Il giorno stesso della sua incoronazione a Papa, nel novembre 1958, Giovanni XXIII, ricevendo i pellegrini della sua Bergamo, ricordò questo delicato episodio della sua vita.
– Quando avevo sette anni, mio padre mi volle portare dal paese di Sotto il Monte ad un paese vicino, dove si celebrava la festa degli uomini di Azione Cattolica.
Per strada mi stancai… E mio padre mi mise sulle sue spalle.
Giunti alla festa, essendo piccolo e la folla grande, non riuscivo a vedere un bel niente della sfilata.
Che feci?
Tirai il papà per la giacca… E mio padre mi mise nuovamente sulle sue spalle. Ero veramente felice: dall’alto potevo vedere tutto!
♦ Quindi concluse il Papa “Buono”:
– Sono passati settant’anni e quel gesto di mio padre me lo ricordo ancora. Anzi, per me è diventato un simbolo meraviglioso.
Faccio ancora così, quando sono stanco e ci vedo poco: mi faccio portare dal Padre Celeste!.

In questo Giubileo della Misericordia è fondamentare fare esperienza della paternità di Dio. Questa matura più facilmente in una famiglia che vive la propria fede. Infatti ogni nostra famiglia rappresenta e rivive l'amore paterno, materno e filiale di Dio. La Santa Faniglia resta l'icona di riferimento per ogni famiglia in cerca della propria identità. Dio Padre ha voluto una famiglia anche per il suo Figlio Gesù.
In questo Giubileo della Misericordia è fondamentare fare esperienza della paternità di Dio. Questa matura più facilmente in una famiglia che vive la propria fede. Infatti ogni nostra famiglia rappresenta e rivive l’amore paterno, materno e filiale di Dio. La Santa Faniglia resta l’icona di riferimento per ogni famiglia in cerca della propria identità. Dio Padre ha voluto una famiglia anche per il suo Figlio Gesù.
Condividi l'articolo