“Teatro d’aMare” nell’Anfiteatro di Torre Marrana

Da un’idea di L. Giuliano, R. Maria Pantano e A. Zungri, direzione artistica M. G. Teramo

La prima edizione, della rassegna estiva, domenica 2 agosto alle 21:30

"Teatro d'aMare"  nella  cornice dell’Anfiteatro di Torre Marrana
“Teatro d’aMare” nella cornice dell’Anfiteatro di Torre Marrana
L’estate 2015 regalerà nuova linfa vitale alla suggestiva cornice dell’Anfiteatro di Torre Marrana (Capo Vaticano). La prima edizione della rassegna estiva “Teatro d’aMare” si terrà durante il mese di agosto, mese di forte richiesta turistica nella Costa degli Dei. Ad aprire la manifestazione, domenica 2 agosto alle 21:30, il pluripremiato “Due Passi Sono” di Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi, che si sono uniti nella Compagnia “Carullo-Minasi” nel 2011 proprio all’alba di Due Passi Sono, vincitore del Premio Scenario per Ustica 2011, del Premio In-Box 2012 e del Premio Internazionale “Teresa Pomodoro” 2013. Lo spettacolo parla di due piccoli esseri umani, un uomo e una donna, dalle fattezze ridotte, che si ritrovano sul grande palco dell’esistenza, nascosti nel loro mistero di vita. Attraversano le sezioni della loro tenera per quanto goffa e grottesca vita condivisa. Sembrano essere chiusi dentro una scatoletta di metallo asettica ma un “balzo” – nonostante le gambe molli – aprirà la custodia del loro carillon. Domenica 9 agosto, sempre alle 21:30 è il momento de “Gli Occhi della Mente”, una prima assoluta prodotta dal “Galapo”, nuova realtà che si affaccerà sulle scene proprio a Torre Marrana. Il progetto nasce da un’idea di Francesco Carchidi e Giuseppe D’Aloi, che, sulla falsariga di Bertolt Brecht e Kurt Weil, cercano di fondere la creazione teatrale all’accompagnamento musicale. Oltre a Francesco Carchidi, gli attori presenti nella pièce saranno Antonella Carchidi, Noemi Di Costa, Saverio Rombolà e Silvia Ventrice. “Gli Occhi della Mente, tragicommedia musicale”: Un viaggio sonoro che parte da Adamo ed Eva e arriva al futuro giudizio universale, percorrendo delle tappe non troppo adeguate. Protagonista del viaggio: l’uomo, forte e fragile, audace e codardo, comico e tragico. Gli Occhi della Mente è un invito a mettere gli occhiali. Il 17 agosto, ore 2:30, spazio a “Terremoto”, una produzione “Nastro di Mobius”, neonata compagnia messinese fondata da Saverio Tavano, apprezzatissimo in “Patres”. “Terremoto” ha esordito il 15 luglio a Messina e Ricadi potrà vantarsi di aver ospitato la prima trasferta. Lo stesso Saverio Tavano sarà in scena assieme ad Alessio Bonaffini e Gianfranco Quero. Nello scenario post-apocalittico di “Terremoto” due uomini vivono all’interno di uno spazio in solitudine, nel costante sforzo di dimenticare dalla loro memoria ciò che hanno vissuto, il non voler ricordare il loro passato. Fuori non c’è più anima viva. Nonostante l’invivibilità, nonostante la precarietà, i due rimangono uniti. Ma cosa accade se non si è più in due, se un terzo uomo appare da fuori ad alterare l’equilibrio? Cosa accade se questo terzo uomo un tempo era un politico? A chiudere la rassegna il 25 Agosto, alle 2:30, “Spari e Dispari” di Ciro Lenti, messo magistralmente in scena da “Paco Mauriello”, pseudonimo di Paolo Mauro e Francesco Aiello, una coppia teatrale affiatata ed esilarante. “Spari e Dispari” è un racconto in chiave umoristica e grottesca, di una faida famigliare nata per futili motivi che nessuno più ricorda. Un meccanismo binario, di azione e reazione, sospinto dalla legge dell’onore che impone la vendetta come morale familiare. L’automatismo va avanti spietato fin quando non si fa luce sulla terribile tradizione. La Conferenza Stampa ufficiale si terrà presso l’Anfiteatro della “Torre Marrana” il 29 Luglio alle ore 18:00.
La Rassegna Teatrale “Teatro d’aMare” nasce da un’idea di Luca Giuliano, Rosa Maria Pantano e Annalisa Zungri che hanno formato un team volenteroso e competente. La Direzione Artistica è stata affidata a Maria Grazia Teramo (attrice e regista teatrale), presidente dell’Associazione Culturale LaboArt Tropea. Tra i principali partners della Rassegna: la Pro Loco di Capo Vaticano, l’associazione “Amici del Mare”, LaboArt Tropea e la Croce Azzurra di Ricadi. Gli Abbonamenti per 4 spettacoli sono disponibili, al costo di 30 €, presso lo Shaker Bar di San Nicolò, la Libreria Il Pensiero Meridiano di Tropea e il Sistema Bibliotecario Vibonese di Vibo Valentia. Il costo del ticket per spettacolo singolo è invece di 10 €.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino

Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.