Tentati nella vita

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Tentati nella vita.

Tutti subiamo l’assalto delle varie tentazioni nella vita. La Quaresima è tempo di lotta e di conversione. Alla luce della Parola di Dio noi riconosciamo il peccato di Adamo, che Gesù ha vinto con la sua Pasqua. Gesù digiuna per quaranta giorni nel deserto ed è tentato dal Maligno. A questi proposito sant’Agostino ha scritto: «Non fermarti al fatto che Gesù è stato tentato. Ma Gesù è stato tentato e ha vinto per te». Con Cristo anche noi possiamo vincere le seduzioni del Maligno. 

Dal vangelo di questa domenica (Mt 4,1-11)
In quel tempo, Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo. Dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame.
♦ Il tentatore gli si avvicinò e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ che queste pietre diventino pane». Ma egli rispose: «Sta scritto: “Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio”».
♦ Allora il diavolo lo portò nella città santa, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù; sta scritto infatti: “Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo ed essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra”». Gesù gli rispose: «Sta scritto anche: “Non metterai alla prova il Signore Dio tuo”».
♦ Di nuovo il diavolo lo portò sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria e gli disse: «Tutte queste cose io ti darò se, gettandoti ai miei piedi, mi adorerai».
Allora Gesù gli rispose: «Vàttene, satana! Sta scritto infatti: “Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto”».
Allora il diavolo lo lasciò, ed ecco degli angeli gli si avvicinarono e lo servivano.

Guardare alla vittoria di Cristo sul Maligno
♦ Gesù, vincendo le insidie dell’antico tentatore, ci insegnò a dominare le seduzioni del peccato. La Parola di Dio ci aiuta ad individuare sia le insidie del diavolo che gli insegnamenti di Cristo.
♦ Satana usa la Bibbia per il proprio tornaconto. Più va avanti la narrazione evangelica, più vengono allo scoperto le intenzioni sataniche che cercano l’adorazione di sé e il dominio sull’uomo.
Le risposte del Signore alle provocazioni del diavolo hanno ben altro sapore perché parlano di fiducia e di amore verso il Padre.
Il Figlio di Dio non brama il potere, né svende la sua figliolanza per l’amore del guadagno: il suo cuore è per la salvezza dell’umanità.
Mentre Adamo ed Eva caddero di fronte ai tranelli del tentatore, ora Gesù obbediente al Padre conduce i fedeli alla dignità di figli di Dio che è ridata dalla grazia del Battesimo.
Questo tempo quaresimale ci doni l’umiltà di confessare la nostra fragilità e i nostri peccati; lo Spirito Santo ci conduca alla presenza del Padre che ha voluto manifestare nel Cristo suo Figlio l’amore che salva.
(fonte: Fr. Gianfranco Tinello, OFMCap in La Domenica).

Tutti subiamo l’assalto delle varie tentazioni nella vita. La Quaresima è tempo di lotta e di conversione. Gesù è stato tentato e ha vinto per noi. Con Cristo anche noi possiamo vincere le seduzioni del Maligno.

Condividi l'articolo