Sindaco contestato dai genitori

Adolfo Repice: “Scuole aperte entro 15-20 giorni”

Le mamme: “Non si faccia politica sui nostri figli”

F. Pontorero, R. Lorenzo, G. Rodolico, A. Repice, S. Scordo - foto Barritta
F. Pontorero, R. Lorenzo, G. Rodolico, A. Repice, S. Scordo - foto Barritta

Aula magna gremita di genitori, oggi pomeriggio, in occasione dell’incontro organizzato per discutere dei problemi della scuola tropeana.
All’appuntamento era presente anche una folta rappresentanza dell’amministrazione, dal sindaco Adolfo Repice al vicesindaco Giuseppe Rodolico, e gli assessori Romanella Lorenzo, Libero Padula, Tonino Simonelli oltre al consigliere Franco Pontorieri e al tecnico del comune Scordo.
Toni accesi da parte dei genitori, che vogliono risposte concrete per i loro figli. Le scuole di Tropea – quelle del Carmine e dell’Annunziata – rimangono infatti chiuse.
I tempi tecnici indicati dal sindaco sono di 15-20 giorni.
Spetterà alla ditta Restuccia realizzare delle opere per mettere in sicurezza le due strutture scolastiche.

Aula magna gremita di genitori, oggi pomeriggio - foto Barritta
Aula magna gremita di genitori, oggi pomeriggio - foto Barritta

I genitori, dal canto loro, pur non gradendo la proposta, hanno chiesto al sindaco e agli amministratori di provvedere, sin da subito, a prevedere una seconda soluzione nella malaugurata ipotesi che i lavori vadano per le lunghe.

Condividi l'articolo