Tropea: cadavere carbonizzato in chiesa

L’episodio avvenuto alle 3 di notte

La macabra scoperta nella chiesa del Purgatorio, in pieno centro

Chiesa del Pugatorio - foto Libertino
Chiesa del Pugatorio – foto Libertino

Notte tragica per la cittadina tirrenica. Intorno alle 3:00, alcuni passanti hanno notato del fumo provenire dalla sacrestia della chiesa del Purgatorio, a Largo San Michele, in pieno centro storico.
Lanciato l’allarme, sono giunti sul posto i Vigili del Fuoco, ai quali, dopo aver domato le fiamme, è toccata la macabra scoperta: secondo le prime indiscrezioni, il corpo di un uomo completamente carbonizzato all’interno della sacrestia stessa.
Allertata la Scientifica, sono iniziati i primi rilievi, i cui risultati dovrebbero essere noti nelle prossime ore. Al momento risulta comunque impossibile risalire all’identità del cadavere.
La chiesa è solita rimanere aperta fino a mezzanotte e, probabilmente, la vittima si sarebbe intrufolato nel retro per cercare rifugio o per altri scopi ancora da chiarire.
Sull’episodio indagano le Forze dell’ordine, lasciando aperte tutte le piste.
L’unica certezza, al momento, è che Tropea si è risvegliata in uno stato di shock che lascerà il segno per parecchio tempo, soprattutto quando verranno definiti i contorni di questa terribile vicenda.

Aggiornamenti

Condividi l'articolo
Alessandro Stella
Alessandro Stella

Scrittore, ha pubblicato i romanzi “La donna di Susa” e “Il pianto del monachello” per Pellegrini editore. Collaboratore della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.