La Tropea che non vorremmo

L’affaccio di Corso Vittorio Emanuele deturpato

Scritte e disegni rovinano uno dei punti più belli della Perla del Tirreno

Tropea deturpata - foto Libertino
Tropea deturpata – foto Libertino

Il punto di maggiore attrazione della Perla del Tirreno si presenta agli occhi dei visitatori indossando tuta e scarpe da tennis, anziché lo smoking che meriterebbe.
Tra le molte “anomalie” presenti nella nostra cittadina, non passa inosservato l’aspetto dell’affaccio di corso Vittorio Emanuele, dove i palazzi che lo abbracciano sono imbrattati da scritte e disegni –alcuni anche osceni- che andrebbero ripuliti al più presto.
Ci chiediamo quali possano essere le difficoltà nello svolgere un semplice lavoro di manutenzione dai costi sicuramente non elevati e dai tempi strettissimi.
Ci auguriamo che la nostra segnalazione sortisca l’effetto voluto e che la “villetta i Lianu” possa tornare ad indossare in poco tempo l’abito elegante.

Tropea deturpata - foto Libertino
Tropea deturpata – foto Libertino
Tropea deturpata - foto Libertino
Tropea deturpata – foto Libertino
Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.