Tropea messa sotto scacco dal maltempo

Ricerche per La Rosa terminate alle 2 di notte

Sgombero per alcune famiglie della Marina

Le intense piogge della mattinata di ieri hanno causato nuove esondazioni nel quartiere della Marina di Tropea, presso i torrenti La Grazia e Burmaria, che terminano al confine con Parghelia. Dalle undici di ieri mattina non si hanno più notizie di Francesco La Rosa, detto Luigi, di circa 60 anni. Pare che l’uomo fosse nel suo terreno, a poche decine di metri dal punto in cui il torrente Burmaria si immette nel La Grazia. La più probabile tra le ipotesi prese in considerazione dalle forze dell’ordine è stata quella che l’uomo possa esser stato travolto dalle acque di uno dei due torrenti e trascinato in mare, un centinaio di metri più a valle. Per questo motivo si è scavato nel canale in cui confluiscono i corsi d’acqua sin dal primo pomeriggio. Il tentativo non ha dato frutti, lasciando un barlume di speranza tra i parenti.


[nggallery id=65]


Né, d’altronde ha dato frutti il lavoro di ricerca effettuato in zona dagli uomini dell’arma, dalla capitaneria di porto, che ha perlustrato il tratto di mare prospiciente, e dai sommozzatori.
Anche i volontari del gruppo locale della Protezione civile hanno perlustrato in lungo e in largo l’intera zona, senza però riuscire a rintracciare il disperso. Per questo motivo, alle ore 18, si è tenuta una riunione in via straordinaria presso il Centro operativo misto, per coordinare i successivi lavori di ricerca. Nel tardo pomeriggio, con il sopraggiungere delle tenebre, hanno continuato la ricerca i vigili del fuoco.
L’abbondante pioggia di ieri, inoltre, ha ingrossato oltremodo il corso del torrente Lumia, che viene continuamente monitorato dai tecnici del Comune, poiché scorre a poche decine di metri dall’abitato nei pressi del porto.
Entrambe le situazioni hanno richiesto l’intervento sul posto del consigliere Antonio Simonelli, delegato all’Ambiente del Comune di Tropea, che ha trascorso buona parte della giornata a monitorare l’evolversi della situazione.
Nel caso del Lumia, per il quale l’Ufficio tecnico aveva già provveduto ad interventi di ripulitura, l’amministrazione comunale ha valutato l’ipotesi di sgomberare le palazzine che sorgono nelle vicinanze del torrente, di fronte al complesso turistico delle “Roccette”, ai piedi dello scoglio di San Leonardo. Quasi al termine del suo corso e a poche decine di metri dallo sbocco in mare, infatti, il torrente Lumia si riversa in un sottopassaggio della strada che proviene dal centro di Tropea. In quel punto, giusto in corrispondenza con la scalinata “dei carabinieri”, che taglia la rupe e collega il centro storico al quartiere della Marina, i detriti portati dal torrente rischiano di ostruire il canale, mettendo a repentaglio la sicurezza dell’intero abitato. Per questo motivo, durante tutto il pomeriggio di ieri, si è dovuto provvedere alla ripulitura del tratto con ruspe e camion.
Con ordinanza del sindaco si è provveduto allo sgombero delle palazzine, e gli abitanti sono stati ospitati nei locali di uno degli hotel vicini.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.